Cristina D’Avena a Sanremo 2016 con La Pioggia di Gigliola Cinquetti e un medley di successi

Cristina D’Avena a Sanremo 2016 con La Pioggia di Gigliola Cinquetti e un medley di successi

La regina dei cartoni animati è stata invitata a furor di popolo

da in Cantanti, Cantanti italiani, Festival di Sanremo 2016, Musica, Musica Italiana, Spettacoli, Televisione
Ultimo aggiornamento:
    Cristina D’Avena a Sanremo 2016 con La Pioggia di Gigliola Cinquetti e un medley di successi

    Una vera e propria petizione popolare a colpi di tweet ha portato Cristina D’Avena a Sanremo 2016: la regina delle sigle dei cartoni animati, oggi splendida 51enne, è stata infatti invitata da Carlo Conti per soddisfare la richiesta di migliaia di fan di Cristina che tempo fa avevano lanciato su Twitter l’hashtag #cristinadavenasanremo2016, diventato subito popolarissimo. Il conduttore toscano, sempre attento alle tendenze del pubblico e della rete, non poteva rimanere sordo di fronte a un’invocazione così massiccia e ha deciso di chiamare la cantante bolognese sul palco dell’Ariston. Cristina D’Avena è entrata in scena alle 22:13 circa della serata finale, scortata da Max Brigante e Andrea Pellizzari, e ha cantato prima un medley dei suoi vecchi successi Il Valzer del Moscerino (che lei stessa cantò allo Zecchino d’oro 1968), Kiss me Licia, Occhi di Gatto e La Canzone dei Puffi, più La Pioggia, brano interpretato nel ’69 da Gigliola Cinquetti.

    ‘Sono entusiasta ed emozionata perché all’Ariston ho portato la mia musica e i personaggi che, da più di trent’anni, racconto negli spettacoli in giro per l’Italia’, ha detto Cristina D’Avena commentando la sua ospitata a Sanremo 2016. ‘Se penso al Festival la prima cosa che mi viene in mente è Gigliola Cinquetti, mentre l’anno scorso ho apprezzato Nek ma mi piacciono anche Arisa, con la quale mi piacerebbe duettare, e Marco Mengoni. Con Jovanotti invece vorrei cantare Pollon Combinaguai. Tra i cantanti di questa edizione il personaggio che più di tutti mi ricorda un cartoon è Rocco Hunt, che è la proiezione umana di Alvin Superstar’.

    La chiamata a Sanremo 2016 è per Cristina D’Avena la consacrazione di una carriera che, forse, pochi immaginano così grande: ‘Ho venduto sette milioni di dischi e tutt’ora faccio cinquanta concerti all’anno, sempre tutti pieni. I miei show comprendono tutte le hit storiche, da Kiss Me Licia alla sigla dei Puffi fino a Mila & Shiro, ma anche brani rock eseguiti insieme ai Gem Boy. Ho cantato di recente al Piper di Roma e c’erano 1200 persone dentro e 300 fuori che non sono riuscite a entrare: ovviamente non bambini ma gente di trenta o quarant’anni.

    E per la data al Forum di Assago ho venduto 13.000 biglietti…’

    Cristina D’Avena è stata soltanto una dei tanti ospiti visti sul palco della serata finale del Festival di Sanremo 2016. Con lei, infatti, sono intervenuti i vari Renato Zero, Roberto Bolle, Willy William, Beppe Fiorello e Guglielmo Scilla a.ka. Willwoosh.

    518

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CantantiCantanti italianiFestival di Sanremo 2016MusicaMusica ItalianaSpettacoliTelevisione
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI