Capodanno Rai anticipato: il licenziamento di Azzalini ‘colpa’ di Gigi D’Alessio?

Capodanno Rai anticipato: il licenziamento di Azzalini ‘colpa’ di Gigi D’Alessio?

Sms scherzosi all'origine dei 40 secondi di anticipo

    All’origine del count-down anticipato della Rai che ha portato al licenziamento di Antonio Azzalini ci sarebbe… Gigi D’Alessio, conduttore del Capodanno made in Mediaset. Il cantante e l’ex dirigente Rai si conoscono da anni e pare che proprio uno scambio di sms (non è chiaro se scherzoso o meno) avrebbe convinto Azzalini ad anticipare di quasi un minuto il conto alla rovescia da Matera per battere la concorrenza di Canale 5. Intanto, l’ex capostruttura licenziato sta preparando la sua memoria difensiva riportando alla luce altri countdown anticipati negli anni passati. Finirà mai questa vicenda?

    Il licenziamento di Antonio Azzalini sarebbe ‘colpa’ – tra virgolette – di Gigi D’Alessio: il cantante partenopeo e l’ex capostruttura Rai si conoscono da anni, sono in confidenza e pare che all’origine del Capodanno Rai anticipato ci sarebbe proprio uno scambio di sms, più o meno scherzosi, tra D’Alessio, Azzalini e forse qualche dirigente Mediaset. L’indiscrezione è di Repubblica, secondo cui la Rai è curiosa di capire se davvero l’artista o altre figure Mediaset abbiano ‘minacciato’ l’anticipo del conto alla rovescia su Canale 5 e Rete 4 e se quindi per questo Azzalini abbia anticipato il count-down di Capodanno su RaiUno dopo aver abboccato alle provocazioni della concorrenza.

    L’ex dirigente Rai intanto non rimane in passiva attesa: se la Rai vuole chiedere un risarcimento per il danno reputazionale causato dal conto alla rovescia farlocco, Azzalini – che si è detto ‘Deluso, amareggiato. Sono una persona onesta e non meritavo questa punizione ingiusta.

    Mi hanno cacciato come un cane’ – vorrebbe presentare un ‘report’ dei countdown anticipati da Rai 1. Come emergerebbe da AudiRai, capodanni anticipati ci sono stati nel 2007 (55 secondi), 2008 (più di un minuto), 2009 (43 secondi), 2010 (18 secondi), 2011 (27), 2012 (21); l’indiscrezione è emersa sempre sul quotidiano romano, ma per l’azienda gli scostamenti sono attribuibili a ‘meri motivi tecnici’.

    Se la prassi fosse confermata, il countdown anticipato di Capodanno si sarebbe avuto sotto i direttori Fabrizio Del Noce (2007 e 2008), Mauro Mazza (2009 e 2010), e Giancarlo Leone (2011 e 2012); per la cronaca, c’è un precedente – minimale – anche per Azzalini, che nel 2014, da Courmayeur, anticipò il brindisi di due secondi.

    387

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI