Cristina Bianchino: malore in diretta per la conduttrice del Tg5

La giornalista è stata immediatamente sostituita

da , il

    Cristina Bianchino: malore in diretta per la conduttrice del Tg5

    Piccolo giallo durante l’edizione delle 13 del Tg5 di domenica 3 gennaio 2016: Cristina Bianchino ha avuto un malore, lieve per fortuna, ed è stata costretta a lasciare la conduzione del notiziario. L’imprevisto è accaduto più o meno verso la fine del Tg: la giornalista romana, dopo aver lanciato un servizio sulla sonda spaziale arrivata nell’orbita di Venere con 5 anni di ritardo, non è più rientrata in studio. Al suo posto è stato trasmesso un brano del cantante francese Michel Delpech, morto il giorno prima, dopodiché il Tg5 è stato portato a termine dall’altro conduttore Matteo Berti, che non ha dato alcuna spiegazione sulla ‘scomparsa’ della Bianchino.

    Solo più tardi, tramite l’agenzia di stampa Adnkronos, si è appreso che Cristina Bianchino è stata colta da un lieve malore che le ha impedito di continuare la conduzione del Tg5, ma da cui si è già ripresa completamente. Notizia successivamente confermata su Twitter dal direttore del telegiornale di Canale 5, Clemente Mimun: ‘Piccolo malessere per Cristina Bianchino durante il Tg5 delle 13, ma ora sta bene. Grazie a chi si e’ interessato… Tutto ok’.

    Cristina Bianchino, nata a Roma il 18 aprile 1968, è uno dei volti più noti del Tg5. Iscritta all’Albo dei giornalisti professionisti dal 2003 (pubblicista dal ’96) e laureata in Scienze della Comunicazione, nella sua carriera ha già ricoperto diversi ruoli tra cui conduttrice televisiva di programmi sportivi e d’intrattenimento, conduttrice e inviata radiofonica per le emittenti Tele Radio Stereo, RDS e Isoradio Rai, redattrice a Buona Domenica e giornalista d’approfondimento per il settimanale Terra! Inoltre, come autrice televisiva, ha firmato i programmi Vivere Bene e A Tu per Tu.

    La Bianchino ha lavorato anche nella redazione di Verissimo e dal 2006 al 2009 ha condotto l’edizione della notte del Tg5, per poi tornarci in pianta stabile dal 2013.

    Sarah Varetto, Sky Tg 24