Vittorio Sgarbi ricoverato per un malore: operato, ora sta bene

Vittorio Sgarbi ricoverato per un malore: operato, ora sta bene

Intervento d'urgenza al cuore: il critico d'arte è in terapia intensiva

da in Malattie Vip, Personaggi TV, Spettacoli, Vip, Vittorio Sgarbi
Ultimo aggiornamento:

    Vittorio Sgarbi ha avuto un malore – un’ischemia cardiaca – ed è stato ricoverato in ospedale: operato d’urgenza al cuore, è in terapia intensiva. A confermarlo la pagina facebook del critico d’arte: lo staff promette aggiornamenti nelle prossime ore, precisando comunque che Sgarbi sta bene. Tanta paura, insomma, e ancora da chiarire che tipo di malore abbia avuto. Ora il giornalista e critico, ricoverato al policlinico di Modena, sta meglio: auguri di pronta guarigione sono arrivati da tutti i suoi fan e anche dai ‘detrattori’, riversatisi in massa sulla sua pagina Facebook in questo momento ‘difficile’ per Sgarbi, che – ne siamo certi – ben presto ringrazierà tutti alla sua maniera, con un bel ‘capre‘.

    Momenti di paura per Vittorio Sgarbi: il critico d’arte, nella notte tra mercoledì e giovedì, mentre viaggiava con il suo autista da Brescia verso Roma, ha cominciato ad avvertire un forte dolore al petto. Ricoverato in ospedale, al policlinico di Modena, è stato sottoposto ad intervento chirurgico: Sgarbi ha avuto un’ischemia cardiaca, risolta con un intervento di angioplastica dallo staff dell’ospedale emiliano, e adesso è in terapia intensiva. ‘Le sue condizioni sono buone – scrive lo staff dalla pagina del critico d’arte – ed è stato lo stesso Sgarbi ad avvisare familiari e collaboratori‘. Secondo il professor Giuseppe Boriani, direttore del reparto di Cardiologia, ‘Il paziente è attualmente in buone condizioni e dovrà rimanere a riposo alcuni giorni‘.

    Da poco, ad inizio novembre, l’iperattivo Sgarbi ha perso sua mamma Rina Cavallini Sgarbi: nata Codifiume di Argenta il 22 dicembre 1926, la mamma del critico d’arte era ‘segretaria’ e agente di suo figlio, di cui condivideva il carattere e la lingua ironica e tagliente; non è chiaro se il malore di mercoledì notte sia collegato alla recente perdita, di certo Sgarbi non si è fermato e ha continuato a lavorare (tra l’altro è anche assessore alla cultura e alla rivoluzione della città di Urbino) e polemizzare senza sosta.

    Ricordiamo un ‘curioso’ evento relativo alla carriera del critico d’arte e collegato alla sua salute: Sgarbi fu condannato nella seconda metà degli anni ’90 per non essersi quasi mai presentato al suo studio nella Soprintendenza di Venezia, adducendo come scusa di avere addirittura il cimurro – malattia propria dei cani – e una non meglio precisata allergia da matrimonio. Stavolta invece il malore di Sgarbi è stato serio, ma il critico sembra già esserne uscito: e di sicuro, una volta dimesso dall’ospedale, ben presto tornerà a fare il critico d’arte, le ospitate in tv e a regalare ‘perle’ dalla sua pagina Facebook.

    Come è già avvenuto il giorno dopo il malore: ‘Non sarebbe stato da Sgarbi andarsene all’altro mondo al casello autostradale di Modena Sud. Capre, sono ancora qui.‘, ha scritto il critico d’arte quale ‘ringraziamento’ ai suoi fan.

    Dall'ospedale di Modena

    Posted by Vittorio Sgarbi on Thursday, December 17, 2015

    615

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Malattie VipPersonaggi TVSpettacoliVipVittorio Sgarbi
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI