Rudy Zerbi: ‘Mio figlio Leo e la mia compagna Maria hanno rischiato di morire’

Rudy Zerbi: ‘Mio figlio Leo e la mia compagna Maria hanno rischiato di morire’

L'iniziativa del personaggio tv per aiutare l'ospedale che gli ha dato speranza

da in Gossip, Personaggi TV, Spettacoli
Ultimo aggiornamento:
    Rudy Zerbi: ‘Mio figlio Leo e la mia compagna Maria hanno rischiato di morire’

    ‘Stavano morendo’. E’ questa la struggente confessione di Rudy Zerbi a proposito del figlio Leo e della compagna Maria, tra i suoi affetti più cari che hanno rischiato di morire. Terminata l’esperienza tv (per ora) a ‘Tu sì que vales‘ – adesso è in tv come professore di canto ad ‘Amici‘ – il figlio di Davide Mengacci ha rilasciato un’intervista nella quale racconta il dramma che ha vissuto quando la sua attuale fidanzata Maria, ha avuto un distacco totale della placenta ‘mentre era a casa da sola’. Suo figlio Leo, infatti, ‘è stato in pericolo di vita’ tanto che l’esperto musicale per un po’ ha pensato di perdere ogni speranza. Poi, per fortuna, è andata meglio del previsto.

    La confessione dolorosa di Rudy Zerbi sul figlio Leo, l’ultimo dei sei figli ‘sparsi’ in diverse zone d’Italia, è arrivata dalla voce del diretto interessato, che ne ha parlato sulle pagine di ‘Vanity Fair’. Il giurato di ‘Tu sì que vales’, infatti, ha ricostruito quei momenti drammatici, accaduti più o meno un anno fa, quando, mentre era a lavoro, è stato avvertito che due dei suoi affetti più cari stavano rischiando di perdere la vita.

    ‘Al settimo mese di gravidanza la mia compagna Maria ha avuto un distacco totale della placenta mentre era a casa da sola. Io ero in studio, col telefono staccato. Gli assistenti hanno cominciato a a farmi cenno di uscire, ma io dicevo: un attimo, abbiamo quasi finito [...] Quando sono arrivato in ospedale le infermiere piangevano: stavano morendo sia Maria sia Leo’, racconta Zerbi a ‘Vanity Fair’.

    Il riferimento al suo ultimo figlio: ‘L’hanno fatto nascere in corridoio ma, una volta nato, – aggiunge – aveva bisogno di cure speciali e solo pochi ospedali a Roma hanno le incubatrici per i prematuri gravi, e quel giorno erano tutte piene. Così ci hanno mandato al Casilino’.

    Il personaggio televisivo parla dell’ospedale romano al quale ha di recente deciso di donare dei fondi, raccolti grazie ad un’iniziativa messa in piedi dallo stesso Zerbi.

    Il giurato di ‘Tu sì que vales’, infatti, approfittando della popolarità di cui gode grazie al piccolo schermo e ai social media, ha deciso di far stampare su apposite magliette alcune pensieri a suo dire intelligenti tratti da Twitter. Il ricavato della loro vendita? Una parte andrà in beneficenza proprio all’ospedale che avrebbe salvato il figlio Leo. Un gesto nobile.

    483

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN GossipPersonaggi TVSpettacoli
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI