Attori morti sul set o quasi: 9 star vittime di incidenti durante le riprese

Attori morti sul set o quasi: 9 star vittime di incidenti durante le riprese
da in Attori, Cinema, Incidenti, Spettacoli

    Attori morti sul set

    Hollywood a volte può essere molto pericolosa: vi presentiamo infatti una lista di attori morti sul set o quasi, 9 star del cinema vittime di incidenti durante le riprese di un film. In alcuni casi gli attori in questione ci hanno lasciato definitivamente la pelle (come Brandon Lee durante la lavorazione de Il Corvo, forse l’episodio più clamoroso) e in altri ci sono andati molto vicini e solo un miracolo (o la casualità) li ha salvati. Insomma, leggendo queste storie scoprirete che la professione di attore può nascondere parecchie insidie, soprattutto quando si recita in film d’azione: forse è anche per questo che le star vengono profumatamente pagate con cifre a nove zeri…

    Brandon Lee

    Brandon Lee

    Brandon Lee, figlio del leggendario Bruce Lee, morì il 31 marzo 1993 durante le riprese del film Il Corvo: l’attore fu colpito erroneamente da un colpo di pistola sparatogli da Michael Massee (Funboy nel film) che all’insaputa di tutti conteneva ancora un frammento di un pallottola vera.

    Roy Kinnear

    Roy Kinnear

    Roy Kinnear era un attore britannico famoso soprattutto per Willy Wonka e la Fabbrica di Cioccolato e Herbie al rally di Montecarlo. Fu vittima di una fatale disgrazia nel 1988 durante le riprese del film Il Ritorno dei Tre Moschettieri: il suo cavallo scivolò sul bagnato causandogli una frattura al bacino e il ricovero all’ospedale. Morì il giorno dopo per infarto.

    Martha Mansfield

    Martha Mansfield

    Classe 1899 e star del cinema muto, Martha Mansfield morì a soli 24 anni mentre stava girando The Warrens of Virginia perché il suo costume di scena prese fuoco a causa di un mozzicone di sigaretta ancora acceso lanciato incidentalmente da un passante.

    Vic Morrow

    Vic Morrow

    Vic Morrow era un attore americano, padre della più nota Jennifer Jason Leigh, che morì tragicamente nell’82 a causa di un incidente sul set del film Ai Confini della Realtà, decapitato dalle pale di un elicottero fuori controllo. Con lui morirono anche due attori ancora bambini.

    Jackson Rock Pinckney

    Jackson ‘Rock’ Pinckney

    L’attore Jackson ‘Rock’ Pinckney perse un occhio durante la lavorazione di Cyborg, film di fantascienza del 1989: l’uomo venne accidentalmente pugnalato nel bulbo oculare dal protagonista Jean-Claude Van Damme mentre giravano la scena di un corpo a corpo. Chiese i danni e ottenne un risarcimento di 487.500 dollari.

    Zoe Bell

    Zoë Bell

    Zoë Bell, affascinante attrice e stuntwoman neozelandese, trascorse alcuni mesi in ospedale per un incidente che le capitò durante le riprese di Kill Bill vol. 2, come controfigura di Uma Thurman: si ferì alle costole e si ruppe i legamenti del polso in una scena dove simulava (ma non troppo) di ricevere un colpo a sale grosso da un fucile a pompa.

    Jim Caviezel

    Jim Caviezel

    Sul set del film La Passione di Cristo di Mel Gibson all’attore Jim Caviezel gliene sono capitate di tutti i colori: si è gravemente lacerato la schiena durante la scena della fustigazione, ha sofferto di ipotermia e polmonite a causa delle scene girate al freddo ed è stato persino colpito da un fulmine.

    George Clooney

    George Clooney

    George Clooney, durante le riprese di Syriana, subì un infortunio alla colonna vertebrale talmente doloroso che successivamente confessò di aver meditato addirittura il suicidio pur di lenire l’atroce male.

    Sylvester Stallone

    Sylvester Stallone

    Durante la lavorazione di Rocky IV, dopo due settimane di durissimi allenamenti tirando la slitta col corpo per le scene di training, Sylvester Stallone avvertì un forte dolore al petto: i medici gli riscontrarono una contusione a un muscolo cardiaco e gli ordinarono una pausa di dieci giorni prima di riprendere le riprese.

    989

    PIÙ POPOLARI