Paola Ferrari su Twitter: ‘Usiamo gli ultras del calcio contro i terroristi’

Ma la proposta della conduttrice di 90° Minuto sta facendo ridere il web

da , il

    La genialata del giorno l’ha scritta Paola Ferrari su Twitter: chiedere agli ultras di collaborare con le Forze dell’Ordine per stanare i terroristi e salvare il calcio! Se non ci credete che l’abbia scritta per davvero andate a controllare di persona sul suo account, dove decine di utenti stanno rispondendo in maniera sarcastica a questa proposta che sarà pure una provocazione, come lei stessa ha premesso, ma è a dir poco stravagante per non dire ridicola. Ve lo immaginate Genny ‘a carogna mettersi sulle tracce di Abdelhamid Abaaoud, la mente della strage di Parigi?

    Certo, nessuno può negare le buone intenzioni di Paola Ferrari. Dopo gli attentati della capitale francese, la tragedia sventata allo Stade de France, dove un terrorista voleva farsi saltare in aria tra il pubblico durante Francia-Germania, l’annullamento per motivi di sicurezza delle partite Belgio-Spagna e Germania-Olanda e il timore per gli Europei 2016 del prossimo giugno, che si svolgeranno proprio in territorio francese, si è capito che il calcio potrebbe diventare (e forse lo è già diventato) un obiettivo particolarmente facile per l’IS. Le partite sono infatti uno dei pochi eventi in cui migliaia di persone si concentrano tutte nello stesso luogo: provate quindi a immaginare gli effetti di un’esplosione in uno stadio, vengono i brividi solo a pensarci…

    Giusto quindi pensare a misure di sicurezza straordinarie, ma chiedere agli ultras di diventare ausiliari della polizia ci sembra un po’ troppo! Primo perché non ci sembrano gli elementi più adatti a un compito del genere e poi perché sembra quasi di ritornare ai tempi del rapimento Moro, quando i servizi segreti (si dice) chiesero alla Banda della Magliana (si dice) una mano per trovare il covo delle BR (ma ci sarebbero tanti altri rumors in materia, a cominciare dal caso Cirillo): un patto tra fazioni opposte per combattere un nemico comune in cambio di favori più o meno leciti. Noi non ci stiamo e preferiamo che i poliziotti continuino a fare i poliziotti e gli ultras a fare gli ultras, possibilmente senza innescare episodi di violenza (che tra l’altro riguardano solo una piccola minoranza del movimento).

    Come dicevamo, la bizzarra proposta di Paola Ferrari su Twitter ha avuto quantomeno il merito di scatenare una valanga di commenti divertenti, allietandoci un’altrimenti grigia mattinata. Tra quelli che possiamo postare (alcuni sono irriferibili) citiamo ‘E se tu la smettessi di usare sostanze dopanti?‘, oppure ‘E se quelli che spargono stron*ate del genere in pubblico fossero inibiti dall’apparire in radio e TV?’, e ancora ‘Chi non salta terrorista è! è! Potrebbe funzionare, grande Paola‘, ‘Cosa vorrebbe insinuare? Che gli ultras possono essere assoldati come mercenari o milizie private?’, ‘Provocazione: e se chiedessimo ai terroristi di stanare i raccomandati e salvare la Rai?‘, per finire con ‘Spero per lei che questo tweet non faccia il giro del web sennò che figura di m…’. E no, per questo è già troppo tardi, visto che su Twitter impazza l’ironico hashtag #LeIdeeDiPaolaFerrari.

    Twitter: le star più seguite