Morto Andy White, batterista dei Beatles per un giorno nel 1962

Morto Andy White, batterista dei Beatles per un giorno nel 1962

Il musicista sostituì Ringo Starr per le prime registrazioni della band

    È morto Andy White, musicista scozzese che suonò con i Beatles per un solo giorno nel 1962. Il batterista fu, infatti, reclutato per volere del produttore del quartetto, George Martin, per sostituire l’assente Ringo Starr nella registrazione dei primissimi brani della band, ‘Love Me Do‘ e ‘P.s I Love You‘. L’11 settembre 1962, White si presentò agli studi di Abbey Road ed entrò nella Storia grazie a quelle tre ore di lavoro. All’età di 85 anni, il ‘quinto Beatle’ si è spento a causa di un ictus, secondo quanto sostenuto dai familiari del musicista.

    Andy White

    Secondo alcune voci indiscrete, l’assenza di Ringo Starr ad Abbey Road non fu casuale, ma voluta proprio da George Martin, il quale non era un grande fan dello stile del batterista ufficiale dei Beatles.

    Per la registrazione dei primi due brani del gruppo, il produttore non perse, quindi, l’occasione per sostituirlo e fece ingaggiare Andy White, musicista d’esperienza dalla innegabile perizia tecnica. Dopo essere stato ‘Beatle per un giorno‘, White ebbe infatti una carriera di tutto rispetto, lavorando con grandi nomi del panorama internazionale come Chuck Berry, Louis Armstrong e Marlene Dietrich. Pur non avendo mai raggiunto la fama dei massimi livelli, il batterista entra di diritto nella Storia della musica mondiale, per quelle due tracce, registrate in un tranquillo giorno si settembre.

    298

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CanzoniMusicaMusicistiSpettacoliThe BeatlesMorti famosi
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI