NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Attori italo americani che hanno fatto grande Hollywood

Attori italo americani che hanno fatto grande Hollywood
da in Attori, Attori stranieri, Cinema, Hollywood, Spettacoli
Ultimo aggiornamento: Lunedì 12/10/2015 15:00

    Attori italo americani

    Così come l’italiano Cristoforo Colombo scoprì l’America nel 1492, numerosissimi attori italo americani hanno contribuito a rendere Hollywood la mecca del cinema internazionale. Fin dagli albori della settima arte, infatti, i discendenti dei nostri connazionali emigrati negli States a cavallo tra il XIX e il XX secolo sono stati tra i massimi protagonisti della storia del cinema, mettendo in mostra un talento e un’attitudine nella recitazione decisamente sopra la media. E pazienza se spesso sono stati utilizzati per interpretare ruoli stereotipati, quali gangster o latin lover, perché tanti altri film hanno invece valorizzato in altro modo la grande capacità espressiva e scenica degli attori italo americani.

    Abbiamo scelto 11 interpreti che secondo noi rappresentano meglio di altri il grande contributo dato alla storia del cinema dagli attori di origine italiana, vediamo chi sono.

    Nato a Castellaneta (Taranto) il 6 maggio 1895 ed emigrato negli Stati Uniti nel 1913, Rodolfo Valentino è stato forse il più grande divo cinematografico dell’epoca del muto e il primo sex-symbol del cinema mondiale.

    Vincitore di due Oscar, di cui uno alla carriera, Henry Fonda è nell’empireo delle leggende di Hollywood, anche per aver dato origine a una grande dinastia di attori. Nato nel Nebraska il 16 maggio 1905, nelle sue vene scorreva sangue genovese da parte del bisnonno paterno.

    Frank Sinatra è stato più attore o più cantante? Difficile dirlo, ma l’Oscar conquistato nel ’54 per Da Qui all’Eternità ci spinge a inserirlo nella nostra lista di attori. Nato nel 1915, vantava origini italiane assolutamente ‘doc’: papà siciliano (di Lercara Friddi, vicino Palermo) e mamma ligure (Rossi di Lumarzo, Genova).

    Anche Dean Martin (1917-1995) era italo americano? Certo che sì: il suo vero nome era infatti Dino Paul Crocetti poiché i suoi genitori erano entrambi di origine italiana, in particolare abruzzese.

    Alfredo James Pacino meglio conosciuto come Al Pacino, nato a New York il 25 aprile 1940, vincitore di un Oscar su ben 8 nomination. Il papà era Salvatore, un assicuratore originario della provincia di Messina, mentre la mamma discendeva da una famiglia di Corleone (guarda un po’ che coincidenza…).

    Tra gli attori italo americani è forse il più amato di tutti: lui è Robert De Niro, classe 1943, discendente da parte del padre da una famiglia italiana originaria di Ferrazzano (Campobasso), mentre invece la madre era statunitense di origini anglosassoni.

    Figlia del celebre regista Vincente Minnelli (e di Judy Garland), l’attrice e cantante Liza Minnelli, Oscar nel ’73 per il film Cabaret, è nata a Los Angeles il 12 marzo 1946 e vanta origini siciliane da parte della famiglia di suo padre.

    Potevamo non inserire nella nostra lista dei migliori attori italo americani uno che è stato soprannominato lo ‘Stallone Italiano’? Evidentemente no! Sylvester Stallone è nato a NY il 6 luglio 1946 da una mamma di origini franco-ucraine da un papà discendente da una famiglia di Gioia del Colle, in provincia di Bari.

    Come moti altri attori italo americani, anche John Travolta, classe 1954, è un ‘mezzosangue’: madre di origini irlandesi e padre (Salvatore, giocatore semi-professionista di football e collaboratore di una ditta di pneumatici) originario della provincia di Palermo.

    John Turturro, nato nel 1957, è uno degli attori più brillanti della sua generazione ed è, come lascia intuire il cognome, di chiare origini italiane, figlio di un carpentiere emigrato da Giovinazzo (Bari) e di una cantante jazz originaria di Aragona (Agrigento).

    Anche Leonardo DiCaprio ha sangue italiano, del resto il cognome non mente. Si tratta però di una discendenza piuttosto vecchia che deriva da suo padre George, americano di quarta generazione con antenati tedeschi e del nostro Paese.

    1127

    PIÙ POPOLARI