X Factor 2015 audizioni, prima tappa: piacciono Vito, Leonardo e Gaia

X Factor 2015 audizioni, prima tappa: piacciono Vito, Leonardo e Gaia
da in Musica, Spettacoli, Talent Show, X Factor

    X Factor 2015 audizioni prima tappa

    Anticipata da un portentoso tam-tam promozionale, è andata in onda la prima tappa delle audizioni di X Factor 2015 (ne sono previste tre in totale), registrata lo scorso mese di giugno alla Unipol Arena di Bologna. Solitamente i casting presentano un mix di talenti che faranno sicuramente strada e di ‘casi umani‘ le cui esibizioni sono a metà fra il patetico e il trash, e anche stavolta è andata esattamente così, con i quattro giudici Elio, Fedez, Mika e Skin (ancora poco a suo agio con la lingua italiana) che hanno avuto il loro bel da fare per scremare la lista di aspiranti concorrenti da troppi improbabili pretendenti. Vediamo quali sono stati i momenti migliori della prima tappa delle audizioni di X Factor 2015.

    Come saprete da quest’anno X Factor Italia propone la grande novità della categoria Band che sostituisce l’ormai obsoleta Gruppi Vocali. Tra le varie che hanno suonato nella prima audizione la più convincente ci è sembrata quella dei Traccia 24, autori di una pregevole versione pop-punk di Fatti Mandare dalla Mamma.

    Rap e tatuaggi: l’aspirante concorrente Fabrizio Cabras ha provato a convincere Fedez (e gli altri giudici) presentandosi a sua immagine e somiglianza, ma gli è andata decisamente male.

    La definizione, volutamente forzata, è di Elio: ma gli Urban Strangers, un giovanissimo duo che ha presentato No Church in The Wild di Kanye West & Jay-Z in versione chitarra e voce hanno fatto decisamente centro, meritandosi addirittura l’ovazione del pubblico (e ben 4 Sì dalla giuria).

    Particolare storia quella di Vito Girelli che dopo la notizia della sua partecipazione alle audizioni di XF9 è stato oggetto di episodi di bullismo online da parte dei suoi stessi concittadini. Il ragazzo però si è preso una meritata rivincita cantando benissimo In Un Giorno Qualunque di Mengoni e ottenendo il via libera per il Bootcamp.

    Gaia Albertazzi: tanta timidezza ma altrettanto talento. Regala un bella interpretazione di You’ve Got The Love dei Florence + The Machine e passa ai Bootcamp, anche se il No di Elio ha rischiato di mandarla a casa in anticipo.

    Non sappiamo se Leonardo Mario Dragusin sarà uno dei 12 concorrenti di X Factor 2015 o se diventerà una stella della musica, ma dopo il bacio sulle labbra ricevuto da Skin, estasiata per la sua performance sulle note di All of Me di John Legend, ricorderà in ogni caso questa sua esperienza per sempre.

    Sandro Micolucci non è più giovanissimo e ha un passato da modello che ha posato anche in alcuni calendari per donne arrapate. Ora però sta tentando di percorrere una nuova strada nella musica, ma l’approccio con la giuria di X Factor è risultato positivo solo a metà, venendo quindi bocciato.

    L’ultimo personaggio interessante della prima parte delle audizioni di X Factor 2015 è Margherita Principi, una ragazzi di appena 16 anni che ha deciso di accompagnare la sua esibizione del brano Halleluja di Leonard Cohen con uno strumento medioevale scozzese poco conosciuto in italia, il Dulcimer. Per Skin è una che ha l’X Factor.

    921

    PIÙ POPOLARI