NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Pierce Brosnan fermato in aeroporto: l’ex 007 voleva imbarcarsi con un coltello di 25 cm

Pierce Brosnan fermato in aeroporto: l’ex 007 voleva imbarcarsi con un coltello di 25 cm
da in Attori, Cinema, Gossip, Spettacoli, Pierce Brosnan
Ultimo aggiornamento:

    Piccola disavventura per Pierce Brosnan, fermato all’aeroporto di Burlington, nel Vermont, perché voleva imbarcarsi con un grosso coltello da caccia con una lama di ben 25 cm. Forse l’attore che per quattro volte ha prestato il volto a James Bond pensava di partire per una missione segreta
    Brosnan, che era in compagnia del figlio 14enne Paris, stava per prendere un aereo in direzione Detroit quando gli agenti della sicurezza dello scalo americano lo hanno fatto uscire dalla fila per l’imbarco per effettuare un controllo più accurato. E in effetti nel suo zaino hanno trovato il coltellaccio, che gli è stato immediatamente confiscato.

    Pare che a Pierce Brosnan sia andata anche bene, forse proprio grazie alla sua notorietà (per la serie: la legge NON è uguale per tutti). In fondo gli hanno solo sequestrato il coltello e poi l’hanno fatto partire tranquillamente senza contestargli alcun reato, nonostante le severe norme aeroportuali in vigore negli Stati Uniti prevedano che le autorità possano trattenere in stato di fermo, in attesa di ulteriori accertamenti, le persone che tentano di salire a bordo con oggetti proibiti, inclusi ovviamente i coltelli.

    Tutto nasce in seguito ai tragici fatti accaduti l’11 settembre 2001, che hanno inasprito in maniera quasi maniacale le regole americane sulla sicurezza aerea. Gli agenti della TSA (Transportation Security Administration), che spesso effettuano le loro verifiche in incognito, hanno molta discrezionalità nei loro controlli e seconda della situazione possono decidere per il fermo o per il semplice sequestro dell’oggetto. E Pierce Brosnan per sua fortuna si è imbattuto in agenti decisamente permissivi, forse perché vecchi fan dei film di 007. Eppure, nonostante il trattamento di riguardo, secondo alcuni testimoni l’attore si sarebbe comunque infuriato: ‘Non posso credere che lo abbiano fatto‘, pare abbia urlato dopo il sequestro dell’oggetto. Evidentemente era un coltello di particolare valore (magari solo affettivo). Oppure si è ricordato dei bei tempi di James Bond, quando aveva licenza di fare qualsiasi cosa.

    Anche di uccidere.

    Per quanto riguarda invece i suoi prossimi impegni cinematografici, Pierce Brosnan, che ultimamente abbiamo visto nell’action-movie Survivor e nella commedia Il Fidanzato di Mia Sorella, sarà al cinema dal 10 settembre 2015 nel thriller No Escape – Colpo di Stato di John Erick Dowdle, ambientato in un paese del sud-est asiatico durante un golpe militare. Con lui, nel cast, Owen Wilson e Lake Bell. Più avanti lo vedremo invece nell’altro thriller Urge di Aaron Kaufman (con Justin Chatwin, Alexis Knapp e Ashley Greene) e nel fantasy The Moon and the Sun di Sean McNamara.

    476

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttoriCinemaGossipSpettacoliPierce Brosnan
    PIÙ POPOLARI