Michael Jackson, il guanto bianco all’asta per 20mila dollari

da , il

    Un nuovo cimelio di Michael Jackson, il guanto bianco indossato dal Re del Pop nel 1983, andrà all’asta per 20mila dollari, insieme al prototipo della giacca indossata per la copertina dell’album Bad. Il 30 luglio presso l’auction house Nate D Sanders, verranno messi all’asta i due ennesimi cimeli appartenuti a Jackson, protagonista da sempre di caccia spietata da parte dei collezionisti di tutto il mondo. Aggiudicarsi Michael Jackson e le sue reliquie non è però semplice o economico: per il guanto bianco in paillettes che la star indossò durante la performance di Billy Jean, la base per le offerte è di 20mila dollari, ma la cifrà è destinata a lievitare, così come quella per la giacca nera sulla copertina di Bad, stimata con una base di 10mila dollari.

    Gli averi di Michael Jackson all’asta sono sempre un successo per le auction house, come dimostra un altro guanto bianco venduto sei mesi dopo la morte del cantante, avvenuta il 25 giugno 2009, e aggiudicato per la cifra di 160mila dollari. Non è tutto, sempre nel 2009 venne messo all’asta il guanto con cui Jackson svelò al mondo il Moonwalk. Comprensibilmente la cifra finale per l’acquisto fu di 350mila dollari.

    Nel corso degli anni sono stati moltissimi gli oggetti di Michael Jackson finiti all’asta, sia prima che dopo la sua scomparsa nel 2009. Quando ancora il cantante e ballerino era in vita, fu costretto a dar via molti dei suoi possedimenti più sfarzosi, per far fronte alle molte spese legali emerse in seguito alle accuse di molestie e pedofilia. Tra le stranezze messe in vendita da Julien’s Auctions ci fu la Rolls Royce Silver Seraph, arredata con tessuti pregiati e finiture dorate degne di un re. La base d’asta fu di 140mila dollari, una sciocchezza in confronto alle reliquie aggiudicate dopo la sua morte.

    L’iconica giacca rossa usata nel video di Thriller fu venduta all’asta per la cifra di 1,8 milioni di dollari, mentre il contratto per la stessa canzone firmato dalla Optimum Productions di Michael Jackson e la Screen Actors Guild nel 1983 venne offerto con base d’asta a soli 25mila dollari. Clamoroso fu il caso dell’asta di beneficenza per la Guide Dogs of America e l’ospedale Nathan Adelson di Las Vegas. Nel 2012 furono messi in vendita al miglior offerente 55 abiti di scena indossati da Jackson, compresa la giacca originale di Bad, e a portarsi a casa l’intero bottino fu Lady Gaga, desiderosa di conservare gli outfit di Michael con cura e amore in sua memoria.