Reality show: i più strani e stravaganti del mondo, tra manie e celebrities

Reality show: i più strani e stravaganti del mondo, tra manie e celebrities
da in Chirurgia plastica, Programmi TV, Reality Show, Spettacoli, Vip
Ultimo aggiornamento: Giovedì 23/07/2015 14:50

    Go back to where you come from

    Quali sono i reality show più strani al mondo? Tra passato e presente, compreso il nuovissimo e assurdo Go back to where you come from‘ girato in Siria tra le milizie dell’Isis, una selezione dei reality show più strani e trash che la storia televisiva ricordi. Tra celebrità alle prese con i mestieri più disparati e dating show col trucco (e persino omicidi), passando per il troppo amore per gli animali e bambini ‘abbandonati’, ecco a voi i reality più pazzi del mondo! Pronti per così tanto trash?

    Vanillaice

    Se la vostra popolarità è in declino oppure volete aumentarla con un po’ di tv, fate come le star (televisive, sportive e musicali) americane: Vanilla Ice passò un periodo tra gli amish (ripreso, ovviamente, dalle telecamere: nacque così Vanilla ice Goes Amish).

    Ryanlochte

    Il campione di nuoto Ryan Lochte dopo il successo delle Olimpiadi di Londra 2012 finì in un suo reality trasmesso da E!, What Would Ryan Lochte Do?, ovvero la domanda che tutti si fanno ogni mattina.

    dmx

    Durato solo sei episodi DMX: Soul of a Man, reality trasmesso da Black Entertainment Television (BET) in cui ci veniva raccontata la vita – tra religione e pistole – del rapper DMX.

    carters

    Sempre in tema musicale i trentenni (o meglio, le trentenni) di oggi non possono perdersi House of Carters, documentario/reality show in onda qualche anno fa su E! dedicato alla vita del Backstreet Boys Nick Carter, di suo fratello Aaron e delle altre tre sorelle.

    h8r

    Non mancano poi i casi di star che si confrontano con i loro hater, ossia i detrattori: purtroppo per CW H8R, lo show condotto da Mario Lopez, chiuse dopo pochi episodi (per mancanza di ascolti, non di detrattori!).

    roseanne

    Roseanne Barr, nel 2011 su Lifetime, ci ha invece mostrato la dura vita del contadino alle Hawaii (dove la star ha una tenuta), alle prese con la coltivazione della noce macadamia.

    tyson

    La palma per il celebrity-reality più trash va però a Taking on Tyson, in cui l’ex pugile catturava piccioni dai tetti di New York per addestrarli a combattere. Se già questo non fosse abbastanza, l’amore di Mike per i piccioni nasce perché – parola sua! – “Quando ero piccolo un bulletto uccise un piccione e me lo tirò in faccia“.

    kidnation

    CBS nel 2007 lanciò Kid Nation, 40 bambini abbandonati sotto l’occhio delle telecamere con una supervisione minima da parte degli adulti: una sorta di Signore delle Mosche meno cruento, ma comunque criticato per i potenziali pericoli.

    gotti

    Per la serie gioventù bruciata, non possiamo non citare Growing Up Gotti, la vita di Victoria Gotti, figlia del mafioso John Gotti, e dei suoi familiari, e Pretty Wild, una sorta di The Bling-Ring ante litteram con protagonisti i ricchi ‘criminali’ di Hollywood e dintorni.

    nycprep

    Ai fan della defunta Gossip Girl consigliamo inveceNYC Prep, reality del 2009 trasmesso da Bravo che raccontava la vita privilegiata di pargoli della New York bene.

    amish

    Tra i precursori del genere, nel 2004, Amish in the City, che raccontava di giovani amish alle prese con il rumspringa, il periodo di allontanamento dalla comunità in seguito al quale i giovani decidono cosa fare della loro vita, se tornare nel loro ‘vecchio’ mondo o esplorare il nuovo.

    toddtv

    Sempre nel 2004 FX lanciò Todd TV, in cui un trentenne bamboccione si metteva sotto l’occhio delle telecamere e chiedeva l’aiuto del pubblico per le decisioni più svariate.

    shattered

    Sempre nel 2004, in Inghilterra venne lanciato Shattered, 100.000 sterline in palio a chi sarebbe rimasto sveglio più a lungo nonostante massaggi, ninne nanna e orsetti di peluche.

    daddy

    La palma trash va però a Who’s Your Daddy, in cui una donna adulta incontrava 25 sconosciuti e doveva indovinare quale di questi era suo padre. Perché trash, vi chiederete? Il reality metteva in palio 100.000 dollari… che in caso di risposta sbagliata da parte della concorrente sarebbero andati all’uomo scelto dalla giovane: purtroppo per i cultori del genere, lo show fu chiuso dopo una stagione.

    theswan

    Bisturi chi? Prima ancora del programma con Irene Pivetti e Platinette, FOX trasmise nel 2003 The Swan, in cui otto donne poco attraenti venivano sottoposte ad allenamenti, cure dentistiche e chirurgia plastica per poi partecipare ad un concorso di bellezza.

    hairbattle

    Potete non crederci, ma IFC trasmise un paio di anni fa Whiskers War, una sorta di contest aperto all’uomo con la barba più lunga, mentre Oxygen nel 2010 concepì Hair Battle Spectacular, reality dedicato alle pettinature più strane – inclusa una torta nuziale multipiano.

    Bridalplasty

    Ma il vincitore della palma trash per questa tipologia di reality è Bridalplasty, reality di E! trasmesso tra il 2010 e il 2011 in cui 12 spose dovevano gareggiare l’una contro l’altra per vincere la loro lista dei desideri in vista del matrimonio. Attenzione però: la lista era composta da operazioni chirurgia plastica, con prove settimanali per vincere una delle (svariate) procedure.

    personality

    Se pensate che Uomini e Donne sia trash, non avete mai visto Mr Personality, una sorta di ‘Gioco delle coppie’ dei primi anni 2000 presentato da Monica Lewinski in cui una donna avrebbe dovuto scegliere tra 20 potenziali corteggiatori mascherati, basandosi solo sulla loro personalità!

    multimilionaire

    Per la serie uomo ricco cerca donna bella, nel 2000 sempre FOX trasmise Who Wants to Marry a Multimillionaire: cinquanta bellezze in gara, una vincitrice… e un matrimonio concluso dopo due mesi a pesci in faccia visto il passato non proprio chiaro dell’uomo.

    strangelove

    Ancora peggio – e girato parzialmente in Italia – Strange Love, una serie tv di VH1, spin-off di un reality che sin dal nome dice tutto (The Surreal Life) con protagonisti Brigitte Nielsen e Flavor Flav…e il matrimonio della prima con l’italiano (un barista sardo) Mattia Dessi, nonostante la serie fosse dedicata al tumultuoso rapporto tra i due protagonisti!

    fiancé

    Se vi piacciono le sfide, sappiate che nella stagione 2003-2014 FOX mise in palio un milione di dollari per My Big Fat Obnoxious Fiancé, in cui due tizi dovevano sposarsi in meno di due settimane, convincendo le rispettive famiglie e facendole partecipare alle nozze, senza nessuna obiezione/defezione. Quello che la sposa non sapeva era che lo sposo in realtà era un attore professionista, che doveva rendere il tutto più difficile.

    fiancé

    My Big Fat Obnoxious Fiancé ha avuto una versione tedesca (Mein großer, dicker, peinlicher Verlobter, durata una stagione) e una doppia edizione francese Mon incroyable fiancé: la seconda stagione del reality dei nostri cugini vedeva protagonista Christopher, eterosessuale che doveva convincere la sua famiglia che fosse diventato gay e in procinto di sposare uno spagnolo.

    Joemillionaire

    Decisamente peggio è andata alle concorrenti di Joe Millionaire, in cui un muratore veniva spacciato per un miliardario in cerca d’amore. Lo show fece il pieno di ascolti e ottenne una seconda stagione, che però non fu altrettando fortunata.

    marriedbyamerica

    Non è invece andata bene alle coppie di Married By America, in cui dieci sconosciuti erano ‘accoppiati’ a seconda dei gusti del pubblico: nessuna delle due coppie finaliste si è poi sposata.

    marry harry

    I Wanna Marry ‘Harry’, virgolette incluse, è invece il nome dell’ultimo reality di casa FOX in cui dodici donne americane credono di gareggiare per sposare il principe Harry… salvo trovarsi di fronte Matthew Hicks, sosia del principe.

    Megan Wants a Millionaire

    Ma la palma del reality amoroso più trash del mondo spetta a Megan Wants a Millionaire, con protagonista tale Megan Hauserman. La donna avrebbe dovuto essere corteggiata da milionari ‘certificati’, peccato che dopo tre episodi lo show fu sospeso, perché si scoprì che Ryan Jenkins, uno dei partecipanti, aveva (probabilmente) ucciso sua moglie Jasmine Fiore; pochi giorni dopo, l’uomo si suicidò.

    My Strange Addiction

    Se amate in maniera maniacale la vostra macchina e/o vi piace così tanto la carta igienica che ve la mangiate – per non parlare di un bagno rilassante…nella varechina! – non perdetevi My Strange Addiction, reality TLC che documenta le passioni più strane.

    Cougar Wives

    Se invece avete una certa età ma la bella vita vi piace ancora, vi proponiamo Cougar Wives, in cui arzille vecchiette ci provano con aitanti giovanotti, e Sunset Daze, una sorta di Jersey Show in versione geriatrica.

    E per gli amanti degli animali, Fatal Attractions racconta di come l’amore per gli animali esotici ed illegali abbia conseguenze… deleterie per i loro possessori; la palma trash, in questo caso, spetta però a I cloned my pet, reality di qualche anno fa in cui il povero animale deceduto veniva clonato e ‘riportato in vita’! La pace eterna, questa sconosciuta!

    2665

    PIÙ POPOLARI