Alba Parietti: ‘Opinionista a Servizio Pubblico? Faccio politica’

Alba Parietti: ‘Opinionista a Servizio Pubblico? Faccio politica’

    Alba Parietti: ‘Opinionista a Servizio Pubblico? Faccio politica’, la rivendicazione della showgirl su Facebook. La nostra, evidentemente stufa di leggere critiche sulle sue apparizioni nel programma tv di Michele Santoro – che a breve chiuderà Servizio Pubblico con la puntata finale in diretta da Firenze, intitolata Rosso di Sera – ha deciso di mettere a posto chi la critica senza conoscerla. Quindi, perché bisognerebbe chiamare Alba Parietti a discettare di politica? La risposta arriva dalla stessa showgirl.

    In un post su facebook non troppo lungo ma sicuramente arrabbbiato, Alba Parietti spiega perché partecipa a Servizio Pubblico e replica a quelli che hanno scritto sul sito del programma di Michele Santoro per chiedere spiegazioni su tale opinionista; la showgirl ricorda che tutti i suoi interventi fanno registrare record mediatici (anche se, ci permettiamo di dire, bisognerebbe vedere il sentiment, che magari non è sempre positivo), e ricorda l’impegno politico suo e della sua famiglia.

    La Parietti rivendica poi un padre partigiano, un nonno e un’intera famiglia antifascisti, alcuni anche deportati nei campi di concentramento, e di fare politica rifiutando le convenzioni e contratti miliardari, come uno da nove miliardi per 3 anni che le propose Berlusconi: ma lei disse no per non avere esclusive con chi stava fondando un partito.

    La showgirl passa poi a rivendicare la sua libertà: ‘Non ho mai avuto padroni, ho avuto una carriera senza scheletri nell’armadio né compromessi di nessun tipo, in un settore dove quasi tutti hanno padrini e protettori‘. Parietti rivendica il suo aver preso posizioni scomode, anche contro la chiesa e il potere, e il suo aver fatto battaglie di libertà per i poveri e gli emarginati.

    Insomma, conclude Parietti, ‘Sono stata una donna indipendente, sola, dignitosa, cristiana non moderata in una chiesa e un’Italia bigotta che giudica la capacità e credo politico non dai fatti e dalla coerenza ma dalla volontà di essere fedele a me stessa anche nell’aspetto non dimesso , non mi serve per dimostrare di essere una persona seria. Se non è fare politica questo … Ditemi voi cos’è?!‘. Che il prossimo passo sia una candidatura in politica?

    370

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI