Fedez, Non C’è Due Senza Trash: video e testo del nuovo singolo che prende in giro la TV

da , il

    Da lunedì 15 giugno 2015 torna protagonista Fedez con Non C’è Due Senza Trash, un video divertentissimo che prende in giro il mondo della TV e soprattutto la continua e ossessiva ricerca del trash da parte di alcune trasmissioni televisive. Il brano è il quarto singolo estratto dall’album doppio disco di platino Pop-hoolista, dopo Generazione Bho, Magnifico e L’Amore Eternit, e per la sua verve si candida a possibile tormentone di un’estate che vedrà Fedez girare in lungo e in largo l’Italia con le date estive del tour 2015.

    In verità del video di Non C’è Due Senza Trash si parlava già da qualche giorno, cioè da quando Fedez aveva postato sui social una sua immagine che lo ritraeva nei panni di Barbara D’Urso. Si era capito che c’era sotto qualcosa e in effetti oggi abbiamo scoperto cosa: un video clip dove il rapper, attraverso l’uso tagliente dell’ironia e una sana dose di umorismo, dipinge a modo suo un sarcastico ritratto della cosiddetta televisione sensazionalistica.

    Il video di Non C’è Due Senza Trash, diretto da Mario Russo, è infatti la parodia di alcuni noti programmi televisivi a cominciare proprio da Pomeriggio Cinque, in cui Fedez fa la parte sia di una sorridente Barbara D’Urso che intrattiene i suoi improbabili ospiti ma anche di un inviato stalker che cerca lo scoop a tutti i costi, proseguendo con Chi L’ha Visto? (in questo caso il rapper si trasforma in Federica Sciarelli), Striscia la Notizia (Fedez imita Vittorio Brumotti) e altri ancora.

    Fedez prende di mira anche il trio Il Volo e inoltre, insieme a Rocco Siffredi (sì, proprio lui) e allo youtuber Fabio Rovazzi, si lancia in una folle corse per le vie di Milano completamente senza veli, ispirandosi alla celebre clip dei Blink 182, What’s my age again? Altre guest star del video sono J-Ax, theShow e iPantellas.

    Un video di chiaro stampo ironico che, mai come oggi, risuona attuale per me. Dedicato a voi pseudo-giornalisti del sensazionalismo a tutti i costi, anche a costo della verità stessa. Perché quando la verità non fa più notizia bisogna inventarsene un’alternativa. Questione di mercato, purtroppo: in fondo non fate che dare un’offerta a una domanda a cui io non riesco a darmi una risposta. Un bacio dal vostro finto scoop della settimana‘, così Fedez ha commentato su Facebook l’uscita del video di Non C’è Due Senza Trash, con chiaro riferimento alla recentissima vicenda che l’avrebbe visto protagonista di una rissa in un locale di Milano. Cosa che lui ha smentito categoricamente.

    Fedez, Non C’è Due Senza Trash: testo della canzone

    Ma buongiorno amici telespettatori e benvenuti a Pomeriggio 5

    e a seguire un drogato di spalle, un drogato di lato e un drogato di culo

    Cara Barbara eccomi qua

    sono Piergiorgio il tuo grande fan

    dottoressa Giò non sai quanto mi gasa

    ti seguo da sempre, a volte anche sotto casa

    il pomeriggio in tele ho solo voglia di sapere

    i dettagli della morte di quel carabiniere

    di quella che ha abortito due gemelli in consultorio

    ma non vi conviene fare le dirette in obitorio

    in studio hai ospitato dei poveracci

    che muoiono di fama

    ma poi sono arrivati dei poveretti

    che muoiono di fame

    non riescono a pagare le bollette a fine mese

    nel tuo studio ci saranno 400 luci accese

    se c’è Crozza su La7 non ho più voglia di tette

    ma io penso solo a

    Te-te-te-te-te-te-te-re-te-te-te-te-te-te-te

    penso solo a

    te-te-te-te-te-te-te-re-te-te-te-te-te-te-te

    il pomeriggio alle 3 ho occhi solo per te

    adotto la Santanchè

    non c’è due senza trash

    il pomeriggio alle 3 ho occhi solo per te

    adotto la Santanchè

    non c’è due senza trash

    penso solo a

    Poi c’è un transessuale di Puerto Rico

    ma tira di più un pelo della Fico

    sarà per le luci della ribalta

    che brillano le luci sulla rifatta

    svelami il segreto dei capelli di Pelù

    che poi mi sparo uno speciale di 3 ore su Dudù

    la Mussolini per le donne ha una battaglia nuova

    sta per organizzare una retromarcia su Roma

    fai lo scuzzogrillo che si mette i tacchi a spillo

    se mi dai il tuo numero ti faccio un bel mi-squillo

    salviamo i marò

    in India in pedalò

    Barbara lo so che forse non ti amano in molti

    ma io non li ascolto, guardo solo gli ascolti

    e le

    Te-te-te-te-te-te-te-re-te-te-te-te-te-te-te

    penso solo a

    te-te-te-te-te-te-te-re-te-te-te-te-te-te-te

    il pomeriggio alle 3 ho occhi solo per te

    adotto la Santanchè

    non c’è due senza trash

    il pomeriggio alle 3 ho occhi solo per te

    adotto la Santanchè

    non c’è due senza trash

    penso solo a

    penso solo a

    penso solo a

    te-te-te-te-te-te-te-re-te-te-te-te-te-te-te

    penso solo a

    te-te-te-te-te-te-te-re-te-te-te-te-te-te-te

    il pomeriggio alle 3 ho occhi solo per te

    adotto la Santanchè

    non c’è due senza trash

    il pomeriggio alle 3 ho occhi solo per te

    adotto la Santanchè

    non c’è due senza trash

    penso solo a

    Con la cultura non si mangia

    ma i libri più venduti sono quelli di cucina

    ho un fratello piccolo che vuole fare il Grande Fratello

    i ragazzini e le ragazzine sperano di crescere per diventare Uomini e Donne

    e le ragazzine ormai al principe azzurro preferiscono il tronista

    a forza di strizzare gli occhi guardando gente in tv che non azzecca un congiuntivo ci verrà la congiuntivite

    la tv spazzatura ci inquina

    Barbara D’Urso, tombola

    penso solo a

    Te-te-te-te-te-te-te-re-te-te-te-te-te-te-te

    penso solo a

    te-te-te-te-te-te-te-re-te-te-te-te-te-te-te

    penso solo a…