Flavio Insinna contro Antonio Ricci, il conduttore di Affari Tuoi: ‘Pretendo rispetto’

da , il

    Flavio Insinna contro Antonio Ricci: il famoso conduttore di Affari Tuoi approfitta dell’occasione giusta per togliersi qualche sassolino dalla scarpa e, concedendo un’intervista a AdnKronos, non vuole affatto trattenersi e dice esplicitamente che la sua unica sfortuna è quella di andare in onda nello stesso orario di Antonio Ricci. Il presentatore tv ci tiene a specificare che, secondo lui, Ricci non sa perdere, a differenza di quello che ha imparato lui, consapevole che nella vita si può vincere, così come si può anche perdere. Flavio Insinna si dichiara sbigottito e afferma che Ricci non avrebbe nulla da invidiare.

    Insinna sottolinea anche che pretende rispetto e che non si fa mettere paura da Ricci. Il conduttore non resiste a prendersi la sua rivincita contro Striscia la Notizia, visto che il famoso tg satirico ha spesso attaccato la trasmissione Affari Tuoi con delle accuse pesantissime, facendo luce su presunti imbrogli che sarebbero compiuti, secondo Striscia, nella distribuzione del montepremi.

    Flavo Insinna ha riferito che ci sono stati periodi in cui si continuava ad insinuare quotidianamente su presunti inciuci. Ritiene anche che il tutto sia stato fatto in maniera molto velata, nascondendosi dietro la satira, così da poter ottenere anche ragione in tribunale.

    Tra l’altro ha svelato anche un piccolo particolare: il tg satirico di Mediaset avrebbe consegnato due anni fa un tapiro allo stesso Flavio Insinna, ma la scena non sarebbe mai stata trasmessa. Non dice però tutto esplicitamente, perché, quando gli viene chiesto che cosa contenesse, si limita a rispondere: “Ve lo può dire lui o lo può mandare in onda”.

    Flavio Insinna parla di un vero e proprio accanimento da parte di Striscia la Notizia nei confronti di Affari Tuoi e si dimostra convinto che tutto sia dovuto al fatto che il suo programma tv riesca a superare in maniera straordinaria gli ascolti fatti da Striscia la Notizia. Poi, con convinzione, ribadisce: “E se questo e le statistiche sui rossi e sui blu sono il massimo che riescono a dire di male, va benissimo. Anche se non ne abbiamo bisogno”.

    Il conduttore di Affari Tuoi dice esplicitamente che l’avversario non può essere preso a secchiate di fango e che uno che ha il talento di Ricci e che fa tv da moltissimo tempo dovrebbe aver imparato tutto questo.