Scherzo in diretta tv: 13enne vuole incontrare la mamma, ma riceve una sorpresa deludente

da , il

    Doveva incontrare la madre, ma è apparso un comico

    Uno scherzo in diretta tv: sulla tv cambogiana è andato in onda uno scherzo di pessimo gusto. La “vittima” è stata Autumn Allen, una ragazza di 13 anni convinta di partecipare ad uno show televisivo con la promessa che avrebbe potuto incontrare la madre, che non vedeva da molti anni. La ragazza ha origini americane e vive in Cambogia insieme al padre. E’ stata ospite del programma televisivo proprio nel giorno della festa della mamma. Autumn non vedeva la madre da quando aveva 6 anni.

    Per lei era davvero un sogno ed è apparsa in tv visibilmente emozionata. Tuttavia le cose non sono andate proprio come si aspettava e quello che era un sogno si è trasformato presto in una triste realtà, uno scherzo di cattivo gusto, che ha fatto indignare il web, visto che la notizia in poco tempo ha fatto il giro della rete.

    La ragazza, invece di incontrare la madre, è stata messa a confronto con un noto comico locale, Chuop Rolin, che, vestito da donna, si è presentato per far vedere una caricatura della madre tanto aspettata. Davvero incredibile come in tv si possa arrivare a scene del genere. Sembra quasi che deliberatamente si sia giocato con i sentimenti di questa ragazzina, la quale, alla fine, è apparsa molto confusa.

    I conduttori le hanno persino chiesto: “Credevi fosse tutto vero?”. La ragazza ha cercato di far finta di niente, anche se si vedeva che il suo sconforto era tanto. Autumn si è limitata a rispondere “non lo so”. Molti spettatori sono insorti nei confronti di quello che da alcuni è stato definito lo scherzo più crudele nella storia della tv.

    La ragazzina ha ricevuto molti commenti di solidarietà sulla sua pagina Facebook, però ha dichiarato che evidentemente l’emittente televisiva non aveva intenzione di ferirla. Autumn è convinta che i produttori dello show fossero in buona fede e infatti, dopo qualche ora, ha pubblicato sul suo profilo Facebook una lettera di scuse che proprio l’emittente cambogiana le ha fatto avere.

    Tutto ciò evidentemente non è bastato a far passare lo sconforto per la mancata realizzazione di un sogno, ma almeno è valso a dimostrare che le intenzioni erano ben precise e che gli stessi produttori si sono resi conto di come lo scherzo fosse davvero di cattivo gusto.