Gabriel Garko e la malattia: ‘Non sono rifatto, ho problemi alla tiroide’

da , il

    Dopo la recente apparizione a L’Arena, Gabriel Garko si è raccontato in una lunga intervista, facendo chiarezza sulla malattia che ha reso il suo volto così gonfio da far sospettare un intervento di chirurgia estetica. L’attore si è subito detto molto amareggiato per il boom di calunie nei suoi confronti e ha puntato il dito direttamente contro i media che hanno strumentalizzato l’immagine di un uomo con problemi di salute. Le parole di Garko sono molto dure e nel corso dell’intervista rilasciata a Tv Sorrisi e Canzoni è stato dato ampio spazio alle spiegazioni: ‘Sembro una fisarmonica – gonfio, sgonfio, gonfio – non si può essere sempre perfetti, ma non avevo fatto i conti con i professionisti dell’odio‘.

    La vita e la carriera per Dario Oliviero, meglio conosciuto come Gabriel Garko, è sempre stata piuttosto semplice. La natura gli ha donato il volto e il fisico adatti per sfondare nel mondo della spettacolo, ma con gli anni non si può mai sapere cosa potrà giungere a scombinare i propri piani. Nel caso dell’amatissimo attore italiano l’imprevisto è costitutito dai problemi alla tiroide che stanno influendo implacabilmente la sua immagine, causando i gonfiori al volto che tanto hanno insospettito i fan e i media che hanno assistito alla scorsa puntata de L’Arena. La malattia sta mettendo a dura prova Garko, che con la faccia ci lavora, ma la sua volontà di manterene gli impegni e proseguire con il suo lavoro è più forte di ogni inconveniente, se non fosse per il putiferio che il suo volto ha scatenato sul web e sui rotocalchi.

    La reazione all’immagine del volto gonfio di Gabriel Garko è stata infatti travolgente e ha scatenato nell’attore una profonda amarezza. Onorando il suo impegno con Massimo Giletti, l’attore non pensava certo che la cura ancora da bilanciare per i suoi problemi alla tiroide avrebbe portato a una così ampia serie di illazioni: ‘Faccio questo lavoro da molti anni eppure sono rimasto senza parole davanti a tanto furore mediatico. Davanti alla gioia maligna di tanti giornalisti che hanno pubblicato immagini e titolato articoli senza verificare, senza interpellarmi‘. Garko conosce bene i rischi che corre un personaggio pubblico, ma questa volta ci sono andati giù pesante e i suoi avvocati suggeriscono già le azioni legali.

    Dal canto suo Gabriel Garko si dichiara tranquillo nonostante lo shock iniziale e, anzi, ringrazia per il polverone sollevato, che gli ha permesso di individuare tra i suoi molti conoscenti quali siano davvero le persone fidate. L’accaduto lo ha reso più forte e nè l’odio nè i problemi alla tiroide saranno in grado di interferire con il suo futuro.