Pooh tour 2016 per i 50 anni della band: ci saranno anche Stefano D’Orazio e Riccardo Fogli

Pooh tour 2016 per i 50 anni della band: ci saranno anche Stefano D’Orazio e Riccardo Fogli
da in Concerti, Musica, Musica Italiana, Pooh, Spettacoli
    Le canzoni che hanno portato i Pooh al successo

    A 50 anni dalla fondazione avvenuta nel lontano 1966, il Pooh Tour 2016 celebrerà l’anno prossimo le nozze d’oro con la musica di una delle band più longeve non solo in Italia ma anche a livello mondiale. E secondo le ultimissime indiscrezioni sul palco, oltre a Roby Facchinetti, Dodi Battaglia e al convalescente Red Canzian, ci saranno anche gli altri due membri storici dei Pooh: Stefano D’Orazio, batterista del gruppo dal 1971 fino al 2009, e Riccardo Fogli, cantante e bassista della band dalle origini al 1973. Si attendono ovviamente conferme ufficiali ma sarebbe davvero una gran bella notizia!

    In realtà una prima reunion dei Pooh c’era già stata poco più di un anno fa in occasione di una serata-evento per ricordare Valerio Negrini, co-fondatore del gruppo, batterista fino al ’71 (prima di lasciare il campo proprio a D’Orazio) e soprattutto paroliere delle canzoni più belle della band, fino alla sua improvvisa morte avvenuta per infarto il 3 gennaio 2013. Successivamente Dodi Battaglia aveva espresso il desiderio di effettuare il tour del cinquantenario con i Pooh al completo, compresi i ‘transfughi’ Stefano e Riccardo.

    Ora però è arrivato il momento di passare dalle parole ai fatti. Da quel che si mormora i 50 anni dei Pooh saranno festeggiati in grande stile: un nuovo album di inediti (l’ultimo, Dove Comincia Il Sole, risale al 2010) e una serie di concerti nelle maggiori città italiane, con qualche puntatina anche all’estero dove sono particolarmente amati. La reunion con Stefano D’Orazio e Riccardo Fogli sarebbe la classica ciliegina sulla torta di queste celebrazioni, e non a caso l’attesa dei fan si sta facendo giorno dopo giorno sempre più frenetica.

    Ricordiamo che il batterista Stefano D’Orazio aveva abbandonato piuttosto clamorosamente i Pooh nel 2009, dopo 38 anni consecutivi di appartenenza, per dedicarsi a progetti solisti come il musical Aladin, la stesura dei testi italiani del musical Mamma Mia su richiesta stessa degli Abba, lo spettacolo teatrale W Zorro (con musiche di Roby Facchinetti) e la scrittura, insieme a Saverio Marconi, dell’altro musical Cercasi Cenerentola, rivisitazione in chiave moderna della nota favola dei Fratelli Grimm.

    L’addio ai Pooh di Riccardo Fogli, protagonista in seguito di una brillante carriera solista culminata con la vittoria al Festival di Sanremo 1982, si perde invece nella notte dei tempi, ovvero oltre quarant’anni fa. Fogli lasciò il gruppo (sobillato anche dalla sua fidanzata dell’epoca, Patty Pravo) nel ’73 per contrasti artistici dovuti al sempre minor numero di canzoni che gli venivano assegnate da cantare, lui che dalle origini dei Pooh e fino al 1971 era stato, oltre che il bassista, anche la voce principale della band. Per un momento si pensò che la dipartita di Fogli potesse significare la fine dei Pooh, ma Dodi, Roby e Stefano trovarono subito un ottimo sostituto, il veneto Red Canzian, e la loro storia è proseguita fino a oggi.

    523

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ConcertiMusicaMusica ItalianaPoohSpettacoli
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI