NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Annamaria Bernardini De Pace, la dura replica a Raoul Bova: ‘Intenta cause solo per farsi pubblicità’

Annamaria Bernardini De Pace, la dura replica a Raoul Bova: ‘Intenta cause solo per farsi pubblicità’
da in Attori, Avvocati, Chiara Giordano, Cinema, Corriere della Sera, Gossip, Raoul Bova, Spettacoli, Vip, Annamaria Bernardini de Pace
Ultimo aggiornamento:

    Annamaria Bernardini De Pace, la dura replica a Raoul Bova parte seconda. ‘Intenta cause solo per farsi pubblicità‘, sostiene la mamma di Chiara Giordano, avvocato divorzista già ‘autrice’ del duro attacco di qualche giorno fa che seguiva la cover di Vanity Fair dell’attore. Stavolta la nostra si sfoga dalle pagine di Chi, accusando l’ex genero di volersi fare pubblicità a sue spese. Certo, par di capire che la Bernardini applichi la tecnica nota come ‘A brigante brigante e mezzo‘, ossia usare le armi dell’avversario meglio di lui, se è vero che non manca ‘botta’ a cui arrivi una risposta. Secondo quanto ricostruito dal settimanale, l’attore avrebbe intentato ben quattro cause contro l’avvocato e l’ex moglie, inclusa la separazione giudiziale dopo aver rifiutato la separazione consensuale proposta da Chiara Giordano.

    Annamaria Bernardini De Pace, la dura replica a Raoul Bova: ‘Se mi chiamassi Concetta De Cazzis, non servirei a niente. Il mio nome invece, è un buon traino pubblicitario. Che il mio ex genero Raoul Bova lo usi pure. Tanto, com’è sempre stato non gli faccio pagare niente‘. Questa l’anticipazione dell’intervista rilasciata a Chi, in cui la mamma di Chiara Giordano conferma che l’attore ha intentato contro la famiglia ‘ben quattro cause tra me e mia figlia’.

    Oltre a quella per la separazione giudiziale, ce ne sarebbe una per ‘un’intervista a me attribuita e che invece non ho mai fatto’; per sapere quali siano le altre due, il settimanale Chi rimanda al numero in edicola questa settimana, dove la vicenda della separazione Giordano-Bova viene esaminata nei dettagli. E per fortuna, diceva qualcuno, il silenzio vale più di mille parole

    Aggiornamento di Fulvia Leopardi del 14 aprile 2015

    Come era prevedibile, è arrivata la replica di Annamaria Bernardini De Pace dopo la copertina di Raoul Bova sul settimanale Vanity Fair. La querelle tra ex suocera ed attore non sembra destinata a placarsi: l’avvocato ha voluto sottolineare, scrivendo una lettera aperta al Corriere della Sera, in data 8 aprile 2015, poi ripresa dal direttore di Vanity Fair, come Bova si stato poco delicato nei confronti della ex moglie, che si è trovata ad affrontare il lutto per la perdita del padre. Annamaria Bernardini De Pace, con la quale Bova si auspicava di trovare la pace, ha voluto mettere in luce come la guerra tra Raoul e Chiara, l’ex moglie, è tutt’altro che conclusa.

    Annamaria Bernardini De Pace ha deciso di rispondere a Raoul Bova, e lo ha fatto pubblicamente. Dopo la richiesta dell’attore di porre fine alla guerra fredda, per non far soffrire ulteriormente Alessandro Leon e Francesco, i figli avuti da Chiara Giordano, la quale non è entrata nella querelle in atto, l’avvocato ha commentato in modo aspro le affermazioni dell’ex genero. Se Bova, dal canto suo, ha difeso la storia d’amore con Rocío Muñoz Morales, e sperava in un pace con la famiglia dell’ex moglie, Annamaria Bernardini De Pace rivela che a fare causa a lei ed ala figlia è stato proprio lui, per un totale di quattro volte, e passa all’attacco.

    L’ex suocera di Bova ha accusato l’attore di ‘aggiungere dolore al dolore’: è chiaro il riferimento alla morte di Francesco Giordano, padre di Chiara, che è venuto a mancare in questi giorni. Mentre la famiglia dell’ex moglie si trova ad affrontare un lutto, la copertina di Vanity Fair, non fa altro che aumentare il disagio del momento. Bova era al corrente della grave malattia del suocere, per cui avrebbe potuto tenere per sé, almeno in questo momento così difficile, la battaglia che sta avendo luogo in tribunale.

    Sebbene il direttore di Vanity Fair abbia spiegato che la pubblicazione della copertina non dipenda dall’attore, ma da un problema di ‘tempistiche giornalistiche‘ che devono fare i conti con l’attualità del pezzo, la Bernardini De Pace rincara la dose ammettendo che la guerra l’ha voluta lui, che ha deciso di far causa a lei e alla figlia. L’unica a restare fuori dai tristi schemi di botta e risposta è stata proprio la diretta interessata, Chiara Giordano, che sta affrontando il dolore per la perdita del padre, al quale ha dedicato un post pieno di tenerezza sul suo profilo social. Pare che la pace tanto auspicata da Raoul Bova sia veramente lontana.

    849

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttoriAvvocatiChiara GiordanoCinemaCorriere della SeraGossipRaoul BovaSpettacoliVipAnnamaria Bernardini de Pace
    PIÙ POPOLARI