Ornella Muti ospite a Le Invasioni Barbariche: ‘L’età è un’invenzione’

da , il

    Ornella Muti è stata ospite a Le Invasioni Barbariche, durante la puntata di mercoledì 4 marzo 2015: l’attrice vicinissima ai 60 anni (li compirà fra quattro giorni) ha affermato che per lei l’età è solo un’invenzione, ma ha parlato anche della sua carriera nel cinema, iniziata quando aveva solo 14 anni, della sua maternità a 17 anni per arrivare fino all’ultima vicenda che l’ha coinvolta e travolta, ossia il processo e la condanna per truffa. Una timidissima Ornella Muti si è quindi raccontata ai microfoni di Daria Bignardi.

    E’ timida ora, ma lo era ancora di più a 14 anni quando si ritrovò a recitare in un film impegnato con Damiano Damiani come regista, che si è rivelata una persona molto seria e ‘dura’ come lei stessa la definisce: Ornella Muti, ospite di Daria Bignardi, inizia la sua intervista affermando di non avere piacere nel festeggiare i compleanni. Ma l’attrice non deve temere lo scorrere del tempo: alle soglie dei 60 anni è ancora bellissima, tant’è che la conduttrice le arriva a chiedere se per lei essere bella sia un dovere.

    La sua carriera è iniziata da giovanissima: il primo film è arrivato quando i suoi progetti di bambina, appena entrata nell’età adolescenziale, la portavano più verso il mondo della danza che verso quello del cinema. Dopo la prima pellicola, in cui ammette di aver messo in gioco molta dell’incoscienza tipica dell’età giovane, senza negare di aver sofferto per la scelta, addirittura non voleva più fare l’attrice.

    Invece il secondo film è arrivato: aveva 17 anni e già era incinta di Naike. Mostrando parte della filmografia della Muti, ci si rende conto che può essere considerata una diva del cinema italiano. Ma c’è il tempo anche per entrare, in punta di piedi nella vita privata dell’attrice, oltre a mostrare qualche foto di famiglia, Ornella rivela di esserci rimasta male quando Adriano Celentano ha rivelato un loro flirt, che risale a diversi anni fa: ancora ora si chiede perché mai lo abbia rivelato.

    Ornella Muti non si tira neanche indietro quando si parla della recente vicenda giudiziaria che l’ha coinvolta, spiegando nei dettagli quanto è accaduto. Doveva essere in teatro a Pordenone, ma il suo spettacolo era molto stancante, in quanto il suo personaggio sul palco urlava e la voce l’aveva abbandonata. L’attrice doveva andare ad un evento di beneficenza per bambini ciechi e malati di tumore, che era suddiviso in vari giorni, la sera in cui doveva essere in teatro c’era la cena e poi nei giorni seguenti le visite agli ospedali. Vista la stanchezza, ha deciso di partire prima per la Russia. Affermando di non voler fare gossip sulla vicenda ha affermato ‘E ora sono una galeotta, adesso scappo.’ Ornella Muti ha anche mostrato un certificato medico russo, mala gente non le crede, conclude lo spazio dedicato al fato sostenendo di aver molto sofferto per questa cosa ‘Questa storia, comunque, mi ha fatto soffrire, sì’.

    L’intervista si chiude parlando di lavoro: Daria Bignardi sottolinea che in Italia sta lavorando poco e si chiede se sia una scelta dell’attrice, la quale informa il pubblico di aver progetti in ballo tra Spagne ed Inghilterra: preferisce lavorare con i giovani. Chissà che non decida nel futuro per qualche progetto tutto made in Italy!