Spandau Ballet a Sanremo 2015: la band inglese ospite con un medley di successi

da , il

    Dopo ben 29 anni il Festival ha riabbracciato gli Spandau Ballet, a Sanremo 2015 come ospiti musicali della terza serata. La band inglese capitanata da Tony Hadley e dai fratelli Kemp ha regalato al pubblico un medley di alcuni dei loro più grandi successi. In particolare gli Spandau hanno suonato True, Gold e Through the Barricades, brani indimenticabili dei mitici anni ’80. Alla fine dell’esibizione gli Spandau hanno dedicato un pensiero a Steve Strange, il cantante dei Visage che è scomparso proprio oggi.

    Gli Spandau Ballet erano arrivati a Sanremo nel pomeriggio, facendosi largo tra una ressa di fotografi e giornalisti giunti in gran numero per la conferenza stampa della band. Poi, durante l’incontro, Tony Hadley, Gary e Martin Kemp, Steve Norman e John Keeble non si sono sottratti ad alcuna domanda, non risparmiando sperticate lodi all’Italia e (ovviamente) alla nostra cucina: ‘E’ un posto fantastico‘, ha detto il cantante Tony Hadley, ‘Mi è sempre piaciuta la TV come viene fatta in italia e il pubblico italiano è sempre stato gentilissimo con me e con gli Spandau Ballet. Dell’Italia ricordo la grande cucina, il grande vino. Questo è un Paese ricco di passione e uno dei nostri posti preferiti, ed è bellissimo ricevere così tanto affetto da un pubblico così‘.

    Gli Spandau Ballet hanno parlato anche del futuro della loro carriera: ‘Siamo una delle più grandi band dal vivo e vogliamo proseguire su questa strada. Dal 24 marzo saremo di nuovo in tour (in Italia sono previste ben cinque date, a Milano, Torino, Padova, Firenze e Roma, ndr) per una celebrazione dei nostri pezzi vecchi e delle canzoni che hanno segnato i momenti importanti nella vita di tante persone‘.

    Gli Spandau Ballet sono stati gli ospiti musicali della serata di giovedì 12 febbraio del Festival di Sanremo 2015, che nelle prime due serate ha invece visto esibirsi Tiziano Ferro, gli Imagine Dragons, Biagio Antonacci, Conchita Wurst e Marlon Roudette, mentre venerdì e sabato ci saranno ancora Ed Sheeran e Gianna Nannini.