Angelo Pintus a Sanremo 2015: comicità con omaggio a Charlie Hebdo

da , il

    Angelo Pintus a Sanremo 2015: comicità con omaggio a Charlie Hebdo

    Uno dei momenti di comicità a Sanremo 2015 è stato affidato ad Angelo Pintus, che ci ha proposto diverse imitazioni. Fra queste vanno ricordate quella di Silvio Berlusconi. Si è cimentato pure a fare ironia su Antonio Conte. Ma non soltanto comicità, perché Sanremo diventa anche l’occasione “giusta” per riflettere su alcuni fatti dell’attualità, che hanno sconvolto l’opinione pubblica. Pintus, infatti, recitando dei versi poetici, ha ricordato la strage a Parigi presso la redazione di Charlie Hebdo. L’omaggio è stato soltanto un accenno per questo comico che ha voluto entrare in un ruolo particolare.

    Pintus ha detto: “I francesi, come tutto il resto del mondo, sono nostri fratelli. Allora ci pensi e sei da solo a casa: vorresti dire tante cose perché sei arrabbiato e perché non puoi fare niente e vorrei farlo nella lingua per me così difficile“. Poi ha continuato: “Volevo dire che Je suis désolé – sono triste e dispiaciuto. Non c’è cosa peggiore che uscire di casa e avere paura, fratello“.

    Nato nel 1975, il comico e attore italiano, di origine sarda, dopo aver fatto esperienza nei villaggi turistici, forma il duo “Angelo & Max” nel 2000. Nel 2001 i due comici sono stati spesso ospiti al Maurizio Costanzo Show e poi nel 2007 la coppia riesce a vincere la gara di comicità in diretta su Rai 1 “Stasera mi butto”. Il duo si separa, ma Angelo Pintus continua le sue apparizioni presso diverse apparizioni televisive, come, ad esempio, Guida al campionato. Dal 2009 ricopre un ruolo di presenza fissa nel cast di Colorado, in cui propone la rubrica “Sfighe”, parodia del programma “Sfide”. Fra le sue imitazioni più ricordate, quella del telecronista Pizzul.