Cinquanta Sfumature di Grigio: trailer italiano e trama del film più atteso dell’anno

da , il

    Online il secondo trailer di Cinquanta sfumature di grigio

    Dopo oltre due anni di annunci, chiacchiere e indiscrezioni, arriva finalmente nelle sale italiane Cinquanta Sfumature di Grigio, l’adattamento cinematografico del bestseller di E.L. James nonché primo capitolo di una trilogia che è già diventata il caso letterario del secolo, con oltre 100 milioni di copie vendute e traduzione in 52 lingue diverse. La pellicola esce giovedì 12 febbraio 2015, in aperta concorrenza con il Festival di Sanremo di Carlo Conti: prevarranno le atmosfere bollenti e sensuali del film o la festa nazionalpopolare della TV italiana?

    L’attesa è spasmodica: pensate infatti che solo in Italia sono già stati staccati 180.000 biglietti grazie alle prevendite, mentre a livello internazionale sono circa 2 milioni e 750 mila i biglietti venduti in 39 paesi diversi. Dati che hanno fatto raggiungere a Cinquanta Sfumature di Grigio il più alto numero di prevendite mai registrato nella storia del cinema.

    Merito anche del notevole battage pubblicitario che ha preceduto l’uscita del film, tutto giocato sull’eccitante effetto vedo-non-vedo senza immagini esplicitamente hot, ma con piccanti allusioni su ciò che si vedrà al cinema. Si parla infatti, secondo le prime anticipazioni, di ben 20 minuti di scene di sesso spinto (su un totale di 100) tra i protagonisti Jamie Dornan e Dakota Johnson, e del resto Cinquanta Sfumature di Grigio ha già subito diverse restrizioni, con divieti piuttosto pesanti negli USA (vietato ai minori di 17 anni non accompagnati da adulti) per la presenza di ‘contenuti sessuali forti, inclusi dialoghi, alcuni comportamenti inconsueti e nudità, e per il tipo di linguaggio‘ e nel Regno Unito, dove è stato vietato ai minori di 18 anni perché ‘contiene sesso spinto e nudità, oltre a ritrarre un gioco di ruolo erotico basato sulla dominazione, la sottomissione e pratiche sado-masochistiche‘. In Italia e in molte altre nazioni è stato invece semplicemente vietato ai minori di 14 anni non accompagnati.

    Cinquanta Sfumature di Grigio narra la storia di Anastasia Steele (Dakota Johnson), graziosa e timida studentessa americana di ventun anni, che per una serie di fortuite circostanze conosce Christian Grey (Jamie Dornan), giovane imprenditore miliardario. Ana si accorge di essere attratta irresistibilmente da quest’uomo bellissimo e misterioso, ma convinta che il loro incontro non avrà mai un seguito, prova in tutti i modi a dimenticarlo. Un giorno, però, Grey compare improvvisamente nel negozio dove lei lavora e la invita a uscire a cena. Travolta dalla passione, la ragazza si lascia coinvolgere totalmente in questa liaison, ricambiata da Christian, ma presto scopre che l’uomo è tormentato dai suoi demoni e consumato dall’ossessivo bisogno di controllo, ma soprattutto ha gusti erotici decisamente singolari e predilige pratiche sessuali insospettabili…

    Tratto dal romanzo omonimo di E.L. James, il film Cinquanta Sfumature di Grigio è stato diretto dalla regista Sam Taylor-Johnson e prodotto da Michael De Luca e Dana Brunetti, affiancati dall’autrice. La sceneggiatura è stata stesa da Kelly Marcel, con le revisioni di Patrick Marber e Mark Bombarck.

    A completare il cast, con gli attori principali Jamie Dornan e Dakota Johnson, anche Jennifer Ehle, Luke Grimes, Victor Rasuk, Eloise Mumford, Max Martini, Rita Ora, Marcia Gay Harden e Callum Keith Rennie.

    L’ottima colonna sonora di Cinquanta Sfumature di Grigio contiene un mix di brani inediti e già conosciuti interpretati da star del calibro di Beyoncé, Sia, Frank Sinatra, Ellie Goulding, Rolling Stones, The Weeknd, Annie Lennox e Skylar Grey.

    Intanto, visto il prevedibile trionfo commerciale del film, sono già stati messi in cantiere il secondo e il terzo capitolo della trilogia che, da quanto si mormora, dovrebbero intitolarsi Fifty Shades Darker (Cinquanta sfumature di nero) e Fifty Shades Freed (Cinquanta sfumature di rosso), proprio come i rispettivi romanzi.