Vip dislessici: attori, musicisti scrittori e personaggi famosi vari che soffrono di dislessia

da , il

    Vip dislessici, non solo Jennifer Aniston: l’attrice è solo l’ultima di una lista di personaggi famosi che soffrono di dislessia. Dagli scienziati come Alexander Bell agli attori come Henry Winkler, dai musicisti come Cher agli scrittori come Lewis Carroll, passando per le teste coronate e gli imprenditori (ne soffriva anche Steve Jobs), non mancano persone che hanno avuto successo nonostante questo disturbo dell’apprendimento che nella sua manifestazione ‘classica’ non permette di leggere velocemente e correttamente, e di elaborare e comprendere quello che si legge. Dopo il salto, una carrellata di personaggi più o meno celebri che soffrono di dislessia.

    Cosa accomuna Beatrice di York, quinta in linea di successione al trono britannico, all’attore Tom Cruise e allo scienziato Leonardo Da Vinci, passando per l’artista Pablo Picasso e gli imprenditori miliardari Steve Jobs (fondatore di Apple, scomparso qualche anno fa) e Ingvar Kamprad (il papà di Ikea)? Sono tutti personaggi famosi che soffrono di dislessia, segno che anche soffrendo di questo disturbo si può arrivare ad ottenere importanti riconoscimenti. Ma quali sono i vip dislessici? Dagli attori agli scienziati, ecco i principali personaggi famosi che sono anche dislessici.

    Vip dislessici: attori,attrici e registi

    Tra i più famosi attori dislessici c’è Henry Winkler: il Fonzie di Happy Days si è ‘riciclato’ in scrittore, e solo negli Stati Uniti ha venduto tre milioni di copie grazie alle disavventure del pasticcione dislessico Hank Zipzer , alter-ego di Winkler. Troviamo poi Lara Flynn Boyle (tra i protagonisti di Twin Peaks) e la star di Grey’s Anatomy Patrick Dempsey, l’attrice e comica Whoopi Goldberg, e la bellissima Salma Hayek, l’ex Donna Bionica Lindsay Wagner e il comico e presentatore Jay Leno e l’indimenticato Steve McQueen, l’ex Strega Alyssa Milano e la sua collega Jaime Murray, il cuoco e presentatore televisivo Jamie Oliver e il creatore di A-Team Stephen J. Cannell.

    Nutrita la pattuglia di attori hollywoodiani famosi che soffrono di dislessia: oltre a quelli succitati, sono dislessici anche Tom Cruise, Orlando Bloom, Keanu Reeves, ma anche il premio Oscar Anthony Hopkins e la candidata (a soli 21 anni) Keira Knightley. Qualche caso anche tra i registi: tra i più celebri, Guy Ritchie, Bryan Singer, Steven Spielberg e Nicolas Winding Refn.

    Vip dislessici: cantanti

    Non si direbbe, ma anche i cantanti sono dislessici: tra questi troviamo Cher, l’ex Oasis Noel Gallagher, Joss Stone, Alison Goldfrapp, Mika (sì, proprio il giudice di X Factor), Ozzy Osbourne e Lee Ryan, uno dei componenti della boy band inglese Blue.

    Vip dislessici: gli sportivi

    Tra i più grandi vip dislessici nel campo dello sport, il pilota scozzese Jackie Stewart, il pugile e campione dei pesi massimi Muhammad Ali (aka Cassius Marcellus Clay) ma anche il grande giocatore di basket Magic Johnson.

    Vip dislessici: gli scrittori e gli artisti

    Non mancano gli scrittori e gli artisti dislessici: tra questi Jules Verne, Lewis Carroll e l’artista Pablo Picasso. Pare fossero dislessici anche Walt Disney, Hans Christian Andersen e la celebre giallista Agatha Christie.

    Vip dislessici: imprenditori, teste coronate, figli d’arte e persone famose

    Due le teste coronate: Victoria, principessa di Svezia, e Beatrice di York, quinta in linea per il trono britannico. Ben rappresentati anche gli imprenditori, con Richard Branson della Virgin, Steve Jobs della Apple e Ingvar Kamprad di Ikea. Tra i figli di, segnaliamo Neil Bush (figlio di George H. W. Bush), Chaz Bono (la mamma è Cher), Ennis Cosby (figlio di Bill). Per la categoria ‘persone famose’, da citare l’avvocato Erin Brockovich, le cui battaglie sono finite anche al cinema (e ad interpretarla è stata chiamata Julia Roberts).

    Vip dislessici: scienziati e dintorni

    Alexander Graham Bell, il primo a brevettare il telefono; Charles “Pete” Conrad, Jr., astronauta e terzo uomo a camminare sulla luna; Pierre Curie, Nobel per la fisica nel 1903; gli scienziati e inventori italiani Leonardo da Vinci e Galileo Galilei; Nikola Tesla, noto per il suo lavoro nel campo dell’elettromagnetismo e uno dei ‘padri spirituali’ della seconda rivoluzione industriale grazie all’invenzione dei motori elettrici a corrente alternata.