NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Morto il padre di Elisa, la cantante ringrazia i fan su Facebook

Morto il padre di Elisa, la cantante ringrazia i fan su Facebook

    E’ morto il padre di Elisa, la notissima cantante in high rotation sulle radio italiane con il brano A Modo Tuo, e la 37enne artista friulana ha voluto ringraziare, anche a nome di sua sorella Elena, tutti i suoi fan con un breve messaggio postato su Facebook. In pochissimo tempo il post ha collezionato circa 6300 like e oltre 1500 commenti di condoglianze, a dimostrazione dell’enorme affetto dei fan verso la loro beniamina.

    Elisa morte padre

    Non si conoscono al momento ulteriori dettagli sul decesso del padre di Elisa. Si sa soltanto che i due erano molto legati, nonostante fossero caratterialmente distanti, al punto che nel 2006 lei gli aveva dedicato una delle sue canzoni più famose, Stay (inserita nella raccolta Soundtrack ’96-’06), che parlava proprio del loro rapporto conflittuale e del bisogno da parte di lei dell’amore paterno.

    Il singolo ebbe all’epoca molto successo e fu anche accompagnato da un video girato da Marco Salom e dalla stessa Elisa a Los Angeles, nel quale la cantante vagava per le strade della metropoli californiana munita di una bandiera bianca a rappresentare la pace e la resa. Alla fine del video, al tramonto, Elisa incontrava una bambina che simboleggiava il suo passato e la sua infanzia.

    Anche l’ultimo video di Elisa, A Modo Tuo, parla di genitori e figli. La clip, diretta e montata da Sara Tirelli, contiene infatti immagini delicate ed emozionali che vedono protagoniste la Elisa e la figlia primogenita Emma Cecile. Il brano, scritto da Luciano Ligabue, racconta l’intenso anche se talvolta difficile ruolo di un genitore che cresce il proprio figlio.

    Questo brano l’ha scritto interamente Ligabue‘, ha dichiarato Elisa qualche tempo fa, ‘dedicandolo a sua figlia Linda, e successivamente ha voluto sentirlo cantare da una mamma. Credo che a Luciano venga spontaneo mettersi così tanto nei panni degli altri, scrive per altre anime e altre voci come se fossero la sua, e racconta storie e sentimenti come pochi altri sanno fare, non solo in Italia. Questa volta è il rapporto profondo tra madre e figlia. Io ritengo che questo sia uno di quei brani difficili da cantare perché ti commuovi dopo le prime righe e non riesci ad andare avanti. Come mamma lo senti molto, quando descrive bene il difficile ruolo del genitore che cresce i propri figli: vorrebbe proteggerli tutta la vita e tenerli lontani dal dolore e dai problemi, ma che in fondo sa bene che dovrà lasciarli andare per la loro strada un giorno’.

    480

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cantanti italianiElisa ToffoliFacebookMusicaSpettacoli
    PIÙ POPOLARI