Paolo Brosio vittima di Scherzi a Parte: lacrime del giornalista per la finta telefonata del Papa

da , il

    Paolo Brosio vittima di Scherzi a Parte: lacrime del giornalista per la finta telefonata del Papa

    Paolo Brosio è stato vittima della trasmisisone Scherzi a parte: i telespettatori hanno assistito alle lacrime del giornalista per una finta telefonata ricevuta dal Papa. Durante la prima puntata della trasmissione condotta da Paolo Bonolis e Le Iene, abbiamo potuto assistere ad uno scherzo che lascia nel dubbio: è ben riuscito, oppure è stato solo di cattivo gusto? Sì, perchè il tema trattato è tutt’altro che leggero, infatti si parla della fede di Brosio, di cui il giornalista ha fatto la sua bandiera, rendendosi anche promotore di eventi e azioni che hanno luogo nei posti in cui la presenza dei fedeli è sempre copiosa.

    Il 12 gennaio 2015 è andata in onda su Canale 5 la prima puntata di Scherzi a parte, tra le vittime dello show la più discussa è stata senza dubbio Paolo Brosio. Tra gli scherzi a danno di Alba Parietti, il senatore Razzi e Amadeus, quello fatto al giornalista sta destando non poco scalpore nella rete, sia per il tema preso in considerazione, sia per le copiose lacrime del giornalista, visibilmente scosso dal siparietto montato ad arte.

    Lo scherzo ha la regia di Frank Matano, yuotuber, famoso nel piccolo schermo per via degli scherzi telefonici. E’ proprio l’ideatore dello scherzo che si finge un giornalista americano della BBC, che vuole intervistare Brosio per palare della sua fede e di Medjugorje, una meta che il giornalista conosce benissimo.

    Brosio infatti accetta volentieri, come fa sempre quando si deve parlare di luoghi sacri. Ma le cose si complicano quando durante l’intervista, un comico di Colorado, imita la voce di Papa Francesco che telefona allo scrittore di ‘Viaggio a…’. Terminata la chiamata la commozione di Brosio è evidente, infatti comincia a pingere, e chiede una penna per potersi appuntare le indicazioni ricevute da quello che lui credeva il Papa.

    A questo punto per Matano trovare le parole giuste per informare che si trattava di uno scherzo non è per niente facile, così con mezze parole si conclude questo siparietto, mentre Brosio invita, molto deluso ed irritato, tutto il gruppo ad abbandonare la sua casa, dove ha avuto luogo lo scherzo, sentendo offesa la sua fede.

    Sebbene abbia permesso che lo scherzo andasse in onda, per poter promuovere la costruzione di un ospedale proprio a Medjugorje, il giornalista intervistato da Bonolis è sembrato ancora scosso dall’accaduto, mentre il conduttore dello show per sdrammatizzare ha cercato di riprendere un pò i 10 Comadamenti, sulla falsa riga di Benigni.

    Lo show sicuramente sta facendo parlare di sé, ma il mondo della rete si chiede è stato giusto sbeffeggiare un credente proprio sulla sua fede o lo scherzo è stato solo poco ben organizzato?