Sanremo 2015, gli esclusi: le reazioni alla bocciatura di Carlo Conti

Sanremo 2015, gli esclusi: le reazioni alla bocciatura di Carlo Conti

    Annunciati i venti big del Festival, chi sono gli esclusi da Sanremo 2015? I nomi dei ‘bocciatiì’ da Carlo Conti sono tanti e le loro reazioni all’esclusione non si sono fatte attendere, pubblicate via Twitter, Facebook e social network vari. Da Fausto Leali a Loredana Bertè, passando per Clementino, Antonino Spadaccino, Deborah Iurato, Mariella Nava e Marco Ligabue, fratello di Luciano. Tra l’ironico, il sarcastico, il rassegnato e l’arrabbiato, ecco le reazioni degli esclusi dal Festival di Sanremo 2015: e chissà che qualcuno di loro non venga ripescato in qualità di ospite.

    Sono tanti gli esclusi dal Festival di Sanremo 2015, tra questi spicca il nome di Fausto Leali, al centro di un giallo svelato dallo stesso Carlo Conti: secondo le indiscrezioni, il cantautore sarebbe stato ritenuto antiquato e il suo brano troppo strano per la kermesse canora, una tesi smentita dal conduttore del Festival domenica pomeriggio, quando intervistato da Massimo Giletti a L’Arena, ha rivelato che Leali non ha presentato nessuna canzone per il Festival di Sanremo 2015 e anzi lo ha chiamato per chiedergli di smentire il tutto. Anche Enrico Ruggeri è un altro big che avrebbe potuto partecipare a Sanremo 2015, ma i problemi nella produzione del nuovo album lo hanno convinto a ritirare la candidatura.

    Tre gli ex Amici di Maria De Filippi esclusi: Deborah Iurato ha ringraziato i fan per il sostegno e definito l’esclusione una delusione, Antonino si è detto anche lui dispiaciuto e ha ringraziato Loredana Bertè per la collaborazione (e proprio la Bertè, per un giorno meno su di giri del solito, ha parlato di “un artista fantastico con un brano che meritava“), mentre è poetica Karima, che cita Paulo Coelho e aggiunge un eloquente “Silenzio stampa“.

    Tra gli esclusi da Sanremo 2015 ci sono anche il rapper Clementino – che la butta sull’ironico: “Visti i nomi dei partecipanti (Platinette , I soliti idioti etc..) forse è meglio così ..io faccio il cantante , mica il comico..“; dello stesso tenore ironico il commento di Laura Bono, “Chissene! Non si vive di solo Sanremo” – e Marco Ligabue. Il fratello del cantautore emiliano ammette “che mi dispiace ma, come diceva quel tale, contano sempre quelle tre parole: si va avanti“. Oramai ha fatto l’abbonamento all’esclusione Mariella Nava, cui va la palma del commento più rassegnato: “Per il tredicesimo anno la mia canzone per Sanremo era stata presentata.

    Per tredici anni non ho meritato un posto. Neanche questa volta“, mentre quella più arrabbiata sembra essere Donatella Rettore, che da facebook definisce “mediocri” i tempi, e scontata la scelta della sua esclusione.

    Criptico, infine, Michele Bravi: il vincitore di X Factor 7 ha forse dovuto pagare il successo di Lorenzo Fragola (vincitore dell’ultima edizione del talent Sky) e il 10 dicembre ha affidato a Twitter una serie di pensieri ermetici: dopo una citazione di Vasco Rossi (“Eh. Vuoi da bere… Oggi si!!!!“) il giovane cantante umbro scrive “Stasera mi andrebbe di raccontarvi un po’ di cose: per sognare delle volte si deve passare attraverso grandi delusioni. va bene così. La verità è che mi aspettavo un mondo più puro. Forse prima di arrivare alla luce si deve passare attraverso tanta m*rda.

    589

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI