Enzo Iacchetti di Striscia la notizia: scommesse strumentalizzate, scattano le querele

da , il

    Enzo Iacchetti, conduttore storico di Striscia la notizia, dopo le insinuazioni nate dalle sue affermazioni sulle scommesse sui giovani, ha deciso di fara scattare le querele. L’attore comico non può più sopportare che una frase innocua, detta per sottolinerae il suo impegno con il mondo dei giovani, ma soprattutto con il teatro, sia ancora travisata dai giornali, che a partire dal 20 novembre, hanno storpiato l’essenza delle sue dichiarazioni, nuocendo a lui come uomo, ma sopprattutto alla sua carriera. Adesso la palla passa in mano ai suoi avvocati.

    Dalla difesa, Enzo Iacchetti sembra essere passato all’attacco: i suoi avvocati hanno l’incarico di agire per tutelare i suoi diritti, che sono stati offesi dalle affermazioni dei giornali, strumentalizzate per danneggiare la sua dignità, come uomo e come professionista. I legali dello storico conduttore di Striscia la notizia hanno, insomma, l’ordine di fara scattare le querele contro tutti coloro che dal 20 novembre, giorno delle prime dichiarazioni dell’uomo, totalmente travisate, hanno insinuato la dipendenza di Iacchetti dalle scommesse. L’attore comico trova assurdo, che, una frase atta a sottolineare la passione che ci mette per far il modo che il teatro ed i giovani che vi lavorano possano avere un futuro, possa essere usata contro di lui. Adesso, ha dichiarato Enzo Iacchetti ‘sono costretto a difendere la mia immagine, il mio onore e la mia reputazione personale e professionale‘. Dopo le dichiarazioni affidate a Facebook, il mondo social non è stato ritenuto sufficiente: Iacchetti non ci sta a passare per quello che non è, e lo dimostrerà nelle sedi legali più approppriate.

    Aggiornamento del 2 dicembre 2014 a cura di Francesca Ajello

    Enzo Iacchetti di Striscia la notizia: ‘Scommesse e soldi solo per i giovani’, smentito il fallimento

    Enzo Iacchetti di Striscia la notizia rovinato dalle scommesse, tanto da aver finito i soldi? La smentita arriva via facebook: dalla sua pagina ufficiale il celebre comico racconta la sua verità e se la prende con i giornalisti che travisano le sue dichiarazioni. Le uniche scommesse che faccio sono quelle sui giovani talenti e i piccoli teatri, la sintesi del lungo post afffidato alla sua pagina ufficiale sul popolare social per fare chiarezza, viste le tante domande (e anche critiche/insulti) ricevuti: la notizia era effettivamente da far tremare i polsi, con un patrimonio (negli anni ’90 Iacchetti ha fatto milioni) dilapidato a causa del gioco d’azzardo.

    Spendo i soldi che guadagno scommettendo sui giovani talenti che possono mantenere vivi anche i piccoli teatri che stanno per chiudere in ogni città’. Questo avrebbe detto Enzo Iacchetti, ma non si sa come la frase è diventata grosso modo, sono quasi al verde a causa delle scommesse. La verità su Enzo Iacchetti rovinato arriva direttamente dal conduttore di Striscia la notizia: nessun riferimento alle ‘accuse’ a Mediaset che sembrava lanciare ieri, ma un lungo j’accuse contro il mal di mestiere di chi fa il giornalista e può rovinare la reputazione di un artista che non ha mai scommesso.

    La mia dichiarazione – scrive Iacchetti – è stata ‘spendo i soldi che guadagno SCOMMETTENDO sui giovani talenti che possono mantenere vivi anche i piccoli teatri che stanno per chiudere in ogni città’. Non mi pare che questa dichiarazione significhi come hanno scritto gli IGNORANTI, che io ho speso il mio patrimonio nelle scommesse”. Iacchetti poi racconta la sua lotta per dare un futuro ai giovani (quando invece potrebbe andarsene), e conclude con una nuova accusa ai giornalisti: “Sto qua, e lotto ogni giorno contro i ‘giornalai’ che fanno gli scoop sulla passione che ho per il mio mestiere, cercando di affossare la mia onestà intellettuale. Loro sono i poveracci, che sputtanano le brave persone,per guadagnare 50 euro in piu’. Loro sono coloro che scommettono d’azzardo sul cuore degli altri. Mi fanno schifo. Ma sono ancora qui …, e sorrido!

    Aggiornamento di Fulvia Leopardi del 21 novembre 2014

    Enzo Iacchetti: ‘Striscia la notizia non mi chiama più, tra tasse e scommesse soldi quasi finiti’

    Enzo Iacchetti sull’orlo della rovina: il celebre attore e comico, tra i conduttori di punta di Striscia la notizia, starebbe per finire i soldi per colpa di tasse e scommesse. A pochi giorni dalla tragica rivelazione di Marco Baldini, un altro volto noto del piccolo schermo confessa – o meglio, ribadisce – di essere vittima del demone del gioco, con annesse difficoltà finanziarie anche visto che il tg satirico di Canale 5 lo chiama sempre meno e per periodi di tempo sempre più stretti. Anche i ricchi, insomma, piangono…

    Sto finendo i soldi, colpa delle scommesse e delle tasse“. Così Enzo Iacchetti si dichiara sull’orlo del fallimento: dalle colonne del settimanale Stop uno dei volti più popolari e simpatici del piccolo schermo confessa il suo momento di difficoltà. Spalla di Ezio Greggio, Enzino è al momento disoccupato e quasi senza soldi, non per colpa delle carte, come Marco Baldini (spalla di Fiorello costretto ad abbandonare Fuori programma per paura che i suoi creditori assaltassero lo showman siciliano), ma per le scommesse.

    Proprio Iacchetti, qualche tempo fa, aveva parlato a Dagospia della sua passione per le scommesse, spiegando come non c’era puntata a cui riuscisse a resistere; una passione che gli stava consumando tutti i soldi guadagnati in passato (soprattutto negli anni ’90, che cominciano a non essere più l’altro ieri (e immaginiamo oggi le cose non vadano meglio).

    Se a questo si aggiungono le tasse, che per Iacchetti immaginiamo non essere basse, il conto è presto fatto. A peggiorare il tutto, poi, l’assenza di lavoro: se per anni lo abbiamo visto dietro il bancone di “Striscia la notizia“, adesso proprio Canale 5 e Mediaset sarebbero diventate ‘avare’: “Mi chiamano per un periodo sempre più stretto – ha spiegato sempre Iacchetti a Stop – e questo mi dispiace. Non vorrei che presto o tardi mi dicano ciao ciao“.