Alfonso Signorini: ‘La leucemia è stata un dono. Fedez? Pensavo fosse un detersivo’

Alfonso Signorini: ‘La leucemia è stata un dono. Fedez? Pensavo fosse un detersivo’

    Alfonso Signorini a cuore aperto. Intervistato da Il Giornale, il direttore di Chi rivela di essersi ammalato di leucemia, parla del suo rapporto con Fedez, si dice contrario al matrimonio omosessuale tout court, rivela di aver consigliato Berlusconi e Renzi, di essere stato quasi licenziato da Marina Berlusconi e che la perfidia che lo ha reso famoso è cosa che ha avuto sin da piccolo: “Gli altri mi snobbavano, ero sempre lo sfigato, ma il giorno del compito in classe era la mia rivincita. Costruivo barricate per non far sbirciare, facevolo la spia col profe, davo suggerimenti sbagliati…“. Alè, w la sincerità.

    Alfonso Signorini malato di leucemia: ora è guarito, e vede la malattia con altri occhi: “Ero in diretta, all’ultima puntata di Kalispera – racconta il direttore di Chi in un’intervista a cuore aperto a Il Giornale – c’era la Ferilli, ricordo la sua bocca che si muoveva, lei parlava parlava e io sentivo il sudore colarmi lungo la schiena. Avevo 40 di febbre, mi hanno portato subito in ospedale. Oggi vedo la vita con altri occhi. E’ stato un incidente frontale, ma sono arrivato a considerarlo una benedizione. Un dono“.

    Uno dei temi del giorno sono le nozze gay, e Signorini rivela la sua contrarietà – o meglio, il suo non essere favorevole ad un matrimonio tout court – e si apre un po’ sulla sua vita privata: “Sono fidanzato da dodici anni e mezzo. Sono fortunato.

    Paolo non sa niente di spettacolo“. Al re del gossip, non si possono chiedere retroscena sul suo lavoro: “Le foto di Veronica Lario sovrappeso? Lei si è arrabbiata, però poi ha perso dodici chili…come mai? Deve ringraziarmi, in realtà“. Il topless di Marina Berlusconi che pubblicò gli costò quasi il licenziamento (“Sarei diventato il Che Guevara del gossip“) ed è riuscito a litigare anche con Simona Ventura per la botox gallery…

    Oltre ad un elogio di Fedez (“Io pensavo che Fedez fosse un detersivo, comunque l’ho ascoltato su youtube e mi sono detto: meraviglioso. Così l’ho intervistato e l’ho elogiato“) Signorini parla anche del suo rapporto con la politica, e in particolare con Silvio Berlusconi e Matteo Renzi: “Sono lo spin doctor di Berlusconi? Me lo chiedo pure io (…) L’altro giorno mi hanno dato del lecca-Renzi perché ho messo la D’Urso in copertina dopo che l’ha invitato in trasmissione. Ma la politica non mi piace, altrimenti avrei detto sì a chi – a destra e a sinistra – mi ha chiesto di farla. Su Berlusconi ci ho messo la faccia e lo sostengo, anche se sono amico di Renzi, cui dico sempre: parla come mangi: perché lo chiami Jobs act? Riforma del lavoro“.

    484

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI