Con la pistola in diretta tv: al TG c’è un uomo armato, terrore negli studi

da , il

    Taranto: irruzione in diretta durante il telegiornale

    Attimi di paura per colpa di una pistola. E’ successo in diretta tv, durante il Tg di un’emittente locale salentina: un uomo armato di pistola giocattolo ha fatto irruzione nel telegiornale di Studio 100, emittente locale del Salento. Momenti di terrore per la giornalista e anche per i telespettatori che hanno parzialmente assistito alle immagini dell’accaduto. Il mezzo-busto Rosalba De Giorgi, infatti, stava conducendo l’appuntamento delle 14.00 con l’informazione locale, quando si è vista piombare in studio un uomo in evidente stato confusionale.

    La ricostruzione – Secondo quanto ricostruito sul sito web ufficiale della televisione in questione, l’uomo è entrato nella struttura dicendo di consegnare un comunicato stampa. Di lì a poco, con uno scatto, l’uomo si sarebbe diretto verso lo studio del Tg, chiudendo dapprima la porta dall’interno; pretendendo di leggere in diretta un comunicato da lui scritto; mostrando la pistola.

    L’uomo stringeva tra le mani una pistola che ha destato preoccupazione tra i presenti: la giornalista, infatti, ha assecondato le richieste dell’uomo, concedendogli di leggere lo scritto, che conteneva frasi apparentemente senza senso. Dopo alcuni frame video mandati in onda, la regia ha sfumato con degli spot pubblicitari, consentendo subito un primo intervento di espulsione dell’uomo, in attesa dell’intervento delle Forze dell’Ordine.

    Oltre ad una pistola, rivelatasi un giocattolo dopo una prima verifica, l’uomo aveva con sé anche delle siringhe. Si tratta di un pregiudicato, sottoposto a sorveglianza speciale, C.C, 52enne tarantino, arrestato dalla Polizia di Taranto per violenza privata e resistenza a pubblico ufficiale.

    Questo il messaggio diffuso qualche ora dopo dallo staff della televisione locale, che ha mandato in onda le immagini parziali dell’accaduto:

    Stigmatizzando quanto è accaduto, esprimendo solidarietà alla collega De Giorgi coinvolta, suo malgrado, in questo spiacevole episodio, l’intero staff di Studio 100 si scusa con i suoi telespettatori, visto che parte dell’irruzione è andata in onda in diretta, e ringrazia polizia e carabinieri per il supporto fornito e per l’intervento effettuato presso la nostra struttura“, scrivono sul sito web.