Otto e mezzo, Lilli Gruber torna a fine mese su La 7: l’annuncio di Urbano Cairo

da , il

    Lilli Gruber torna a Otto e mezzo: dopo il malore – diplomatico? – è Urbano Cairo, patron de La7. Che fine farà a questo punto DiciannovEquaranta, sospeso per permettere a Giovanni Floris di prendere in mano le redini della trasmissione post tg di Enrico Mentana? Al momento non è chiaro, ma di certo la ‘reggezza’ florisiana di Otto e Mezzo sta per giungere al termine, e non è chiaro se la striscia pre-tg tornerà in onda: non che qualcuno, a giudicare dagli ascolti, ne sentisse poi la mancanza….

    Assente da Otto e Mezzo da quasi un mese, ufficialmente per un abbassamento di voce, Lilli Gruber tornerà della sua trasmissione entro fine mese, parola del patron de La7 Urbano Cairo, che intervistato da Maurizio Caverzan de Il Giornale, spiega: “Sono contento che Lilli Gruber, alla quale faccio in bocca al lupo per la convalescenza, tornerà entro fine mese“.

    Quanto a Gloris, sconosciuto il destino di DiciannovEquaranta, che non ha propriamente brillato nelle due settimane di messa in onda: “DiciannovEquaranta ha avuto due settimane di messa in onda. Costruire un’abitudine televisiva in una fascia di ascolto nuova è impegno di lungo periodo. Sul programma stiamo ragionando per vedere le sue possibili evoluzioni. Voglio consentire a Floris di esprimersi non solo con diMartedì“, spiega Cairo.

    L’editore è però determinato (o almeno, lo sembra) a dare fiducia al giornalista e al programma anti Ballarò: “Giovanni Floris è brillante giornalista, conduttore, uomo di televisione che sono sicuro farà benissimo, come sta già dimostrando alla conduzione di Otto e mezzo temporaneamente al posto di Lilli Gruber e con diMartedì , un programma di qualità, che sta guadagnando consensi strada facendo“.

    Aggiornamento di Fulvia Leopardi dell’8 ottobre 2014

    Otto e mezzo senza Lilli Gruber, Giovanni Floris a La 7: parla Urbano Cairo

    All’indomani di Otto e mezzo senza Lilli Gruber alla conduzione, ‘trafugatale’ da Giovanni Floris a La 7, l’editore Urbano Cairo vuota il sacco. L’effetto domino è parso ad alcuni inevitabile: prima l’assenza momentanea e inizialmente ingiustificata di Lilli Gruber da La 7, poi la sospensione di 19e40 di Floris fino al rientro della giornalista, per permettere al primo di sostituire la seconda ad Otto e mezzo. Non sono mancate in questi giorni ricostruzioni, retroscena e dietrologie sulla vicenda. A fare un po’ di chiarezza è finalmente Urbano Cairo dalle pagine del CorSera.

    Lilli deve assentarsi per qualche tempo per motivi di salute. Abbiamo optato per un’idea, che la stessa Lilli condivide pienamente: chiedere a Floris di condurre la sua trasmissione. Tra Giovanni e la Gruber c’è un ottimo rapporto e ci siamo trovati tutti in piena sintonia“.

    Tra l’altro, proprio questo cambio alla guardia di Otto e mezzo (seppur momentaneo) ha portato alla temporanea sospensione di 19e40, la nuova striscia quotidiana di Giovanni Floris a La 7, che ha ottenuto ascolti deludenti nelle prime settimane di messa in onda, ma comunque – garantisce Cairo – non si è mai parlato di cancellazione definitiva:

    La sua striscia è per ora sospesa ma riprenderà appena Lilli Gruber tornerà a guidare il suo Otto e mezzo. Ma ho piena fiducia nel progetto di fascia quotidiana di Giovanni. Sappiamo tutti bene quanto conti l’abitudine per il pubblico sia televisivo sia della carta stampata. Si tratta di un’operazione completamente nuova con una collocazione oraria inedita. Abbiamo dall’inizio pensato a un cammino lungo“.

    Non sembra pensarla allo stesso modo Lucio Presta, agente tv storicamente percepito come l’anti Beppe Caschetto, il promoter di molti volti a La 7 come gli stessi Floris, Gruber, ma anche Santoro, Formigli e Crozza, e che su Twitter ha sbottato:

    “Spero La 7 nn sprechi il capitale umano e professionale che ha. Scelte folli stanno cambiando la percezione del pubblico. Che si ravveda!“. Torna a casa, Lilli.

    Articolo aggiornato martedì 23 settembre 2014 da Raffaele Di Santo

    Giovanni Floris conduce Otto e mezzo finché Gruber non torna

    Giovanni Floris si sposta: dalle diciannovEquaranta ad Otto e Mezzo della ‘rivale/collega’ Lilli Gruber, in malattia (diplomatica?) da qualche giorno: La7 conferma che il conduttore condurrà il programma della Gruber, ma non fa chiarezza sul destino della striscia preserale. Tuttavia, gli ascolti sconsigliano di proseguire a quell’ora un’avventura – tutta da rodare, per carità, ma dalla quale ci si aspettava di più – che non sembra riscontrare il gradimento del pubblico. Giovanni Floris condurrà “Otto e mezzo” su La7, d’accordo con Lilli Gruber, almeno stando a quanto riportano i rumors, e prende il posto di Faccia a Faccia di Enrico Mentana, subentrato la settimana scorsa.

    Secondo Huffington Post Italia, diciannovEquaranta di Giovanni Floris si sposterà dalla fascia preserale a quella che va dalla fine del tg all’inizio della prima serata: certo non si prevedono a breve miglioramenti negli ascolti, visti i quiz show di Rai Uno e la concorrenza di Striscia La Notizia su Canale 5.

    Detto che il pubblico è diverso, il rischio di un nuovo flop è concreto: stando a quanto riporta La7, Floris condurrà Otto e Mezzo al posto di Lilli Gruber, assente fino a data da destinarsi ufficialmente per un’indisposizione – ufficiosamente proprio per il fastidio procuratole dall’ex conduttore di Ballarò, di cui non andrà più in onda, almeno per un po’, diciannovEquaranta.

    UPDATE delle 13.10

    Ecco la nota ufficiale de La7:

    A causa del protrarsi dell’assenza di Lilli Gruber, da questa sera lunedì 22 settembre, la conduzione di Otto e Mezzo sarà temporaneamente affidata a Giovanni Floris. Pertanto, la programmazione della striscia diciannovEquaranta, è stata momentaneamente sospesa per consentire a Giovanni Floris di condurre Otto e Mezzo. La decisione è stata presa dall’Editore Urbano Cairo con il pieno accordo di Lilli Gruber, che tornerà quanto prima alla guida del suo programma“.