X Factor 8 audizioni, prima parte: il Mengoni giapponese e Wonder Woman

X Factor 8 audizioni, prima parte: il Mengoni giapponese e Wonder Woman
da in Marco Mengoni, Musica, Musica Italiana, Spettacoli, Talent Show, X Factor
Ultimo aggiornamento:

    Giovedì 18 settembre 2014 Sky Uno ha trasmesso la prima parte delle audizioni di X Factor 8 (ne sono previste tre in totale), registrata al Palalottomatica di Roma lo scorso mese di giugno. Solitamente i casting presentano un mix di talenti che faranno sicuramente strada e di ‘fenomeni da baraccone‘ le cui esibizioni sono a metà fra il patetico e il trash, e anche stavolta è andata esattamente così, con i quattro giudici Morgan, Mika, Fedez e Victoria Cabello che hanno avuto il loro bel da fare per scremare la lista di aspiranti concorrenti da tanti, troppi improbabili pretendenti.

    Nel corso della prima parte delle audizioni di X Factor 8 abbiamo conosciuto la brava Camilla, convincente e seducente con Don’t Let Me Be Misunderstood nella versione di Nina Simone, che si è subito meritata l’accesso al Bootcamp. Avanti anche i Komminuet, duo rap composto da Pietro e Francesca che hanno proposto una versione rivisitata in italiano di Ghetto Supastar, e Maria, una bella voce jazz che ha superbamente interpretato At Last di Etta James. Sono inoltre passati Corrado Girardi in arte Dirty, che ha rappato sulle note di Stromae, Leiner, i B Brothers e Steve, che dopo il verdetto per la gioia si è lanciato letteralmente sui giudici e ha chiesto al presentatore Alessandro Cattelan di tirargli uno schiaffo per farlo riprendere dallo shock!

    Al Bootcamp anche Ilaria con Can’t find my way home dei Blind Faith, nonostante l’opposizione di Morgan, gli energici Spritz For Five, che sono stati apprezzati per l’originale arrangiamento vocale e per la coreografia sulle note di Hey Brother di Avicii, Marco in arte Madh con Mad World di Gary Jules (o dei Tears for Fears?), il rapper romano Diluvio e i cantautori Shago e Mario. Disco rosso invece per Sinforosa, una dentista con la passione per la musica, e per il bizzarro Daniel B.

    E infine i due ‘casi umani‘ della prima parte delle audizioni di X Factor 8.

    Il primo è stato Yusaku, arrivato direttamente dal Giappone (!) per partecipare ai casting, che ha presentato una particolarissima versione di L’Essenziale di Marco Mengoni con tanto di strofa in giapponese e un vibrato unico nel suo genere. Morgan ha apprezzato l’assoluta novità musicale di questo ragazzo e il suo entusiasmo ha contagiato anche gli altri giudici che all’unanimità hanno deciso di selezionarlo per il Bootcamp.

    E poi Giulia Penna (già vista ad Amici 11 e nell’ultima edizione di Castrocaro), che si è esibita sulle note di We Found Love di Rihanna scioccando i giudici e la platea quando, a metà performance, si è sfilata il suo bell’abito di tulle lasciando il posto al costume di Wonder Woman! Se Fedez e Morgan, attirati soprattutto dalla bellezza (e dall’audacia) della ragazza, hanno detto subito sì, molto più professionalmente Mika non ha apprezzato la trovata (‘Una ragazza così bella non ha bisogno di fare stupidaggini‘) e anche Victoria l’ha bocciata (‘Tu non hai una brutta voce ma la cosa che hai messo in scena ti ha fatto cantare malissimo‘). Niente Bootcamp quindi per Giulia, che ha lasciato lo studio urlando ripetutamente ‘L’Italia non è pronta‘! A cosa?

    Giulia ‘Wonder Woman’

    Yusaku, il Mengoni giapponese

    Sinforosa, la cantante-dentista

    Daniel B, il rapper-pugile

    656

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Marco MengoniMusicaMusica ItalianaSpettacoliTalent ShowX Factor
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI