Under The Series, è online la decima puntata

da , il

    Siete pronti a entrare nel bunker?

    Under The Series, la web serie diretta da Ivan Silvestrini, che è stata ispirata al romanzo di Giulia Gubellini, edito da Rizzoli, è arrivata alla fine. La web serie è stata un vero successo, consentendo già dalle prime puntate di realizzare più di un milione di visualizzazioni. Adesso è arrivato il decimo episodio (GUARDA LA DECIMA PUNTATA). Bologna, un futuro prossimo, una dittatura e una resistenza, esecuzioni esemplari che devono fungere da monito per tutti: l’ordine costituito non si può e non si deve contrastare, chi lo farà pagherà con la vita in duelli all’ultimo sangue. Su questo sfondo si svolge la trama di Under, prodotto in collaborazione tra Trilud, Rizzoli e Anele. Il cast al completo vedrà sul set personaggi noti e giovani promesse: Gianmarco Tognazzi, Giorgio Colangeli e Chiara Iezzi, saranno sul set con Valentina Bellè, Matteo Martari e Jose Dammert.

    Già dal trailer potevano intuire non solo le figure principali ma anche il clima di costante tensione che avvolge tutta la web serie. Abbiamo chiesto al regista, Ivan Silvestrini come sia riuscito a trasportare nel video questa sensazione di costante ansia unito al forte istinto di sopravvivenza che spinge i personaggi al limite: “Tutta la squadra si è impegnata moltissimo per ricreare a fondo il mondo di Under, rendendo il più uniforme possibile la sceneggiatura, la scenografia, i costumi e il tipo di luce, per dare allo spettatore un’idea precisa di questo futuro apocalittico, che speriamo di non vedere mai realizzato davvero”.

    Oltre al regista, ai tecnici e agli addetti del “dietro le quinte” la web serie vedrà coinvolti artisti affermati e giovani promesse. Uno dei ruoli più scomodi, quello del cattivo sempre e comunque, il signor T, viene interpretato da Gianmarco Tognazzi: “È un contesto particolare per quello che è il genere italiano perché parla di una società futura, di qualcosa di futuribile e non presente – ci racconta – Il bello del mio personaggio è proprio il suo distantissimo da me e questa è la vera sfida, non si può sempre interpretare se stessi. L’unica nota negativa nell’interpretare questo personaggio, se la devo trovare, è che dopo Romanzo Criminale tutti mi identificano con un cattivo e si dimenticano che sono partito con delle commedie”. Sempre vicino al Signor T troviamo la figura di Tea, ovvero Chiara Iezzi: “Il bello di essere attori è proprio quello di vestire i panni anche di ruoli lontani da te, anche se devo dire che alcune peculiarità di Tea fanno parte anche della mia persona, come ad esempio il rigore e la serietà. In questo caso specifico però, queste caratteristiche sono solo delle protezioni che lei mette in atto e che verranno fuori a poco a poco durante le diverse puntate, rendendola un personaggio ambivalente”.

    Accanto a volti più conosciuti nella web serie Under troviamo anche dei giovani attori: la protagonista, Alice, sarà Valentina Bellè, Matteo Martari diventerà Francesco e José Dammert darà il volto ad Andrea. Partiamo dal personaggio femminile e dalla sfida di Valentina Bellè nell’interpretare questo ruolo: “Non vglio che Alice cada nel clichè della brava ragazzina, carina, un po’ impaurita, che mi annoia, voglio darle un tocco di grinta, anche perché lei ha il coraggio di mettersi in gioco, anche in situazioni di pericolo”. Se c’è qualcuno invece che si sente a suo agio nei panni del ruolo che deve interpretare è Matteo Martari: “Mi piace che Francesco sia uno che si fa molto gli affari suoi, un po’ solitario, diciamo che il suo background assomiglia non poco al mio”. Personaggio maschile, totalmente diverso dal primo, è quello che viene interpretato da José Dammert: “Andrea è un po’ nelle mi corde e un po’ no. La sfida più difficile è stato sicuramente riprodurre in video il dolore fisico che lui prova dall’inizio alla fine, che è quello che poi lo rende più debole rispetto agli altri abitanti del bunker, anche se rimane il cervello del gruppo, lo stratega”.