Catena Fiorello contro i fratelli Beppe e Rosario: ‘Sono maschilisti’

da , il

    E’ guerra aperta in casa Fiorello. Catena Fiorello alza la voce e tuona contro i fratelli Rosario e Beppe, decisamente più noti di lei. La scrittrice e autrice televisiva, che ha recentemente deciso di lasciare la tv, accusa la società di discriminazione, atteggiamento di cui sarebbero colpevoli anche i membri della sua famiglia. Proprio così, a suo giudizio Rosario e Beppe sarebbero due maschilisti.

    Ci va giù molto pesante Catena Fiorello, profondamente amareggiata dal modo in cui il mondo dello spettacolo l’ha accolta e trattata. E da come i suoi stessi fratelli si sono posti nei suoi riguardi:

    ‘Mi sento una che ha dovuto pagare per questo cognome che porto. Per qualche mente ottusa che mi ha giudicata in contumacia. I miei fratelli sanno che mi è costato sputare il sangue essere la loro sorella, perché questa è una società maschilista. Fatemi capire qual è la differenza tra Beppe Fiorello e Catena Fiorello? Me ne devo stare a casa, chiusa, perché devo lasciare lo spazio tutto a loro… ma io me ne sbatto.’

    Queste le parole di fuoco con cui la scrittrice, autrice e conduttrice televisiva ha deciso di dire addio al piccolo schermo, come riportato da tvblog. Quell’ambiente si è reso responsabile d’ingratitudine nei suoi confronti ed è evidente che Catena non viva benissimo la maggiore notorietà che i fratelli hanno acquisito. Rosario e Beppe sono andati avanti dritti per la loro strada e si sono lasciati la sorella alle spalle, chiusa nell’ombra:

    ‘Magari c’è della cattiveria pregiudiziale anche da parte dei miei fratelli, di cui forse non si rendono nemmeno conto. Un po’ maschilisti lo sono, inconsciamente. Secondo me, se mio fratello Rosario deve spendere una parola per Beppe, lo fa con meno disturbo.’

    I due non parlerebbero quindi troppo bene di lei. Anzi, non ne parlerebbero affatto. Lei, d’altra parte, cerca di non nominarli perché consapevole che la cosa non è da loro gradita:

    ‘Un giorno mi fa Beppe: ‘Tu parli troppo di noi quando presenti i tuoi libri’.’

    E tra i due bacchettati, è proprio l’attore che riceve i rimproveri più pesanti:

    ‘Beppe è quello che si disturba di più. Rosario un po’ meno. Lo massacro anche in casa Beppe. Ma, secondo me, non è lui. Sono i suoi suggeritori.’

    Chissà come sarà il clima durante le prossime festività in casa Fiorello.