Festival di Sanremo 2015, Carlo Conti apre a Maria De Filippi

Festival di Sanremo 2015, Carlo Conti apre a Maria De Filippi

    Maria De Filippi a Sanremo 2015. E’ uno dei voleri di Carlo Conti, conduttore del futuro Festival di Sanremo su Rai Uno. La bomba è stata lanciata oggi dalle pagine de Il Secolo XIX: il presentatore tv la immaginerebbe volentieri al suo fianco, in linea con la mission riservata alla kermesse musicale: riportare il nazion-popolare delle famiglie “generaliste” sul palco più spettacolare del Servizio pubblico. Dopo l’esperienza del 2009, quando co-condusse con Paolo Bonolis, potrebbero nuovamente aprirsi le porte della Rai per la conduttrice di Amici e C’è posta per te.

    Perché no‘, dice Conti. ‘Ci fosse uno spazio “giusto”‘, aggiunge, la vedrebbe bene in linea con la nuova edizione della kermesse musicale che approda a metà febbraio su Rai Uno. Solo qualche giorno fa, l’invito a Laura Pausini che difficilmente presenzierà all’Ariston a causa dei suoi impegni professionali. Intanto, però, Carlo Conti apre a Maria De Filippi. Se la conduttrice di Canale 5 fosse un talento nelle imitazioni di Tale e quale show, il presentatore di Rai Uno avrebbe qualche dubbio:

    Non so chi potrebbe imitare. Lei è come me sta bene nella sua veste‘. E la sua veste la conoscono in tanti: conduttrice da più di 20 anni, gallina dalle uova d’oro a Mediaset, ideatrice e presentatrice degli show Amici, Uomini e donne e C’è posta per te. Ma non solo: in autunno sarà giurata di Tu sì que vales, il nuovo show che sostituisce Italia’s got talent al sabato sera. Sino a giovedì in video con Temptation Island in qualità di produttrice con la sua Fascino p.g.t e il lunedì sera nel dietro le quinte del Coca cola summer Festival, in onda su Canale 5.

    Addirittura c’è un Carlo Conti pronto a ricambiare l’eventuale ospitata della moglie di Maurizio Costanzo. A fargli gola è lo show più atteso del momento, l’anti-got talent Tu sì que vales. Si vedrebbe nel ruolo di giurato al Biscione e almeno per una sera:

    Come giurato al talent che fa con Scotti e Zerbi, mi divertirei‘, ma non per troppo tempo se, la Rai – dice – è una sorta di grande madre in quanto a libertà di produzione televisiva e capacità di intercettare idee innovative. Rivolgersi ad un pubblico così vasto, quello del Festival, è la vera sfida, ma, di passare a Mediaset o a La7, il conduttore non ci pensa minimamente:

    Sto bene. Ho carta bianca. La serietà è buona: perché cambiare? La qualità per me è più importante delle offerte economiche.

    Mi invento programmi con libertà assoluta: che altro volere?‘. Se da un lato Conti anticipa l’idea di un restyling che tenderà per certi versi al passato (una sola canzone in gara ed il ritorno delle vallette), dall’altro sembra intenzionato a creare un Festival che sia più leggero, ‘easy’, ma non affatto superficiale. In quest’ottica, prenderebbe piede l’ipotesi De Filippi a Sanremo:

    ‘Sarà una ricerca delle canzoni con vari sapori della musica italiana … mi piacerebbe uscire dal ‘brano sanremese‘”, per quanto riguarda la gara, mentre per gli ospiti e il format arriveranno le prime conferme da settembre, per ora si pensa al regolamento e alle basi da gettare per una direzione artistica solida (affidata peraltro allo stesso Conti).

    Le vallette infatti ‘Ci saranno. E’ una caratteristica. Magari una co-conduttrice, non so. Si deciderà tutto dopo settembre‘, mentre prenderebbe volentieri piede anche l’ipotesi di un ritorno in pompa magna di Al Bano e Romina finalmente di nuovo insieme sul palco più ambito della musica italiana:

    Fa tutto parte del gioco. Ora pensiamo al regolamento. Io sono uno che ha un suo metodo. Per ora siamo impegnati a sentire i legali, le case discografiche per creare il meccanismo. Poi, tutti gli altri tasselli. Da metà settembre a metà dicembre‘.

    Maria De Filippi, Al Bano e Romina, Laura Pausini: la doppietta Fazio-Littizzetto è solo un ricordo. Lontani dalla realtà dei fatti? Chi può dirlo: su quel palco Maria De Filippi ci ha già messo piede nel 2009, con la benedizione di Paolo Bonolis.

    759

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI