Emmy 2014, tutte le nomination per serie tv, miniserie, film tv, attori e attrici

da , il

    'Trono di spade' domina agli Emmy Awards

    Sono state finalmente annunciate le nomination per gli Emmy 2014, la cui cerimonia di premiazione si svolgerà il 25 agosto 2014 al Nokia Theatre di Hollywood, a Los Angeles. Tante conferme e pochissime novità, mentre ovviamente non sono mancate le puntuali polemiche per chi è rimasto fuori.

    Come sempre, sono state le reti cable a sbancare il botteghino, grazie all’indubbia predilezione che l’Academy nutre per i prodotti di tali network. Da segnalare in particolare l’ottimo bottino di Game of Thrones, che porta a casa ben 19 nomination in totale. Subito dietro si piazza Fargo con 18 candidature, mentre Breaking Bad fa un’uscita col botto: 17 nomination per la serie tv che si è conclusa quest’anno.

    Le reti generaliste riescono a difendersi solo con gli ormai noti pezzi forti, quali Modern Family e The Big Bang Theory, così come resiste il gioiellino britannico Downton Abbey.

    Sorprende l’esclusione di Homeland dalla categoria di Miglior Serie Drammatica, dopo i trionfi delle due passate edizioni. Forti polemiche anche per la mancata considerazione di The Good Wife, che tuttavia ha trovato parziale riscatto nelle nomination dei suoi due attori principali, Julianna Margulies e Josh Charles. Stessa sorte per il campione di ascolti The Walking Dead, che ha trovato apprezzamento solo sotto il profilo degli effetti speciali e del trucco. L’eclusione che più di tutte ha fatto infuriare, però, è quella della straordinaria Tatiana Maslany, interprete di almeno cinque personaggi differenti nella serie tv sci-fi Orphan Black. A dispetto di un talento indiscutibile, l’attrice è stata ignorata per il secondo anno consecutivo.

    Nomination degli Emmy Awards 2014

    Miglior serie drammatica:

    Breaking Bad

    Downton Abbey

    Game of Thrones

    House of Cards

    Mad Men

    True Detective

    Miglior serie commedia:

    Louie

    Modern Family

    Orange Is The New Black

    Silicon Valley

    The Big Bang Theory

    Veep

    Miglior miniserie:

    American Horror Story: Coven

    Bonnie & Clyde

    Fargo

    Luther

    The White Queen

    Treme

    Miglior film tv:

    Killing Kennedy

    Muhammad Ali’s Greatest Fight

    Sherlock: His Last Vow

    The Normal Heart

    The Trip To Bountiful

    Miglior attore protagonista in una serie drammatica:

    Bryan Cranston — Breaking Bad

    Kevin Spacey — House of Cards

    Jon Hamm — Mad Men

    Jeff Daniels — The Newsroom

    Woody Harrelson — True Detective

    Matthew McConaughey — True Detective

    Miglior attrice protagonista in una serie drammatica:

    Michelle Dockery — Downton Abbey

    Claire Danes — Homeland

    Robin Wright — House of Cards

    Lizzy Caplan — Masters of Sex

    Kerry Washington — Scandal

    Julianna Margulies — The Good Wife

    Miglior attore non protagonista in una serie drammatica:

    Aaron Paul — Breaking Bad

    Jim Carter — Downton Abbey

    Peter Dinklage — Game of Thrones

    Mandy Patinkin — Homeland

    Jon Voight — Ray Donovan

    Josh Charles — The Good Wife

    Miglior attrice non protagonista in una serie drammatica:

    Anna Gunn — Breaking Bad

    Maggie Smith — Downton Abbey

    Joanne Froggatt — Downton Abbey

    Lena Headey — Game of Thrones

    Christina Hendricks — Mad Men

    Christine Baranski — The Good Wife

    Miglior attore protagonista in una serie commedia:

    Ricky Gervais — Derek

    Matt LeBlanc — Episodes

    Don Cheadle — House of Lies

    Louis C.K. — Louie

    William H. Macy — Shameless

    Jim Parsons — The Big Bang Theory

    Miglior attrice protagonista in una serie commedia:

    Lena Dunham — Girls

    Melissa McCarthy — Mike & Molly

    Edie Falco — Nurse Jackie

    Taylor Schilling — Orange Is The New Black

    Amy Poehler — Parks And Recreation

    Julia Louis-Dreyfus — Veep

    Miglior attore non protagonista in una serie commedia:

    Andre Braugher — Brooklyn Nine-Nine

    Adam Driver — Girls

    Ty Burrell — Modern Family

    Jesse Tyler Ferguson — Modern Family

    Fred Armisen — Portlandia

    Tony Hale — Veep

    Miglior attrice non protagonista in una serie commedia:

    Julie Bowen — Modern Family

    Allison Janney — Mom

    Kate Mulgrew — Orange Is The New Black

    Kate McKinnon — Saturday Night Live

    Mayim Bialik — The Big Bang Theory

    Anna Chlumsky — Veep

    Miglior attore protagonista in una miniserie o film tv:

    Chiwetel Ejiofor — Dancing On The Edge

    Martin Freeman — Fargo

    Billy Bob Thornton — Fargo

    Idris Elba — Luther

    Benedict Cumberbatch — Sherlock: His Last Vow

    Mark Ruffalo — The Normal Heart

    Miglior attrice protagonista in una miniserie o film tv:

    Jessica Lange — American Horror Story: Coven

    Sarah Paulson — American Horror Story: Coven

    Helena Bonham Carter — Burton And Taylor

    Minnie Driver — Return To Zero

    Kristen Wiig — The Spoils Of Babylon

    Cicely Tyson — The Trip To Bountiful

    Miglior attore non protagonista in una miniserie o film tv:

    Colin Hanks — Fargo

    Martin Freeman — Sherlock: His Last Vow

    Jim Parsons — The Normal Heart

    Joe Mantello — The Normal Heart

    Alfred Molina — The Normal Heart

    Matt Bomer — The Normal Heart

    Miglior attrice non protagonista in una miniserie o film tv:

    Frances Conroy — American Horror Story: Coven

    Kathy Bates — American Horror Story: Coven

    Angela Bassett — American Horror Story: Coven

    Allison Tolman — Fargo

    Ellen Burstyn — Flowers In The Attic

    Julia Roberts — The Normal Heart

    Miglior regia per una serie drammatica:

    Boardwalk Empire (Farewell Daddy Blues) — Tim Van Patten

    Breaking Bad (Felina) — Vince Gilligan

    Downton Abbey (Episode 1) — David Evans

    Game of Thrones (The Watchers On The Wall) — Neil Marshall

    House of Cards (Chapter 14) — Carl Franklin

    True Detective (Who Goes There) — Cary Joji Fukunaga

    Miglior regia per una serie commedia:

    Episodes (Episode Nine) — Iain B. MacDonald

    Glee (100) — Paris Barclay

    Louie (Elevator, Part 6) — Louis C.K.

    Modern Family (Vegas) — Gail Mancuso

    Orange Is The New Black (Lesbian Request Denied) — Jodie Foster

    Silicon Valley (Minimum Viable Product) — Mike Judge

    Miglior regia per una miniserie o film tv:

    American Horror Story: Coven (Bitchcraft) — Alfonso Gomez-Rejon

    Fargo (The Crocodile’s Dilemma) — Adam Bernstein

    Fargo (Burdian’s Ass) — Colin Bucksey

    Muhammad Ali’s Greatest Fight — Stephen Frears

    Sherlock: His Last Vow — Nick Hurran

    The Normal Heart — Ryan Murphy

    Miglior sceneggiatura per una serie drammatica:

    Breaking Bad (Ozymandias) — Moira Walley-Beckett

    Breaking Bad (Felina) — Vince Gilligan

    Game of Thrones (The Children) — David Benioff; D.B. Weiss

    House of Cards (Chapter 14) — Beau Willimon

    True Detective (The Secret Fate Of All Life) — Nic Pizzolatto

    Miglior sceneggiatura per una serie commedia:

    Episodes (Episode Five) — David Crane; Jeffrey Klarik

    Louie (So Did The Fat Lady) — Louis C.K.

    Orange Is The New Black (I Wasn’t Ready) — Liz Friedman; Jenji Kohan

    Silicon Valley (Optimal Tip-To-Tip Efficency) — Alec Berg

    Veep (Special Relationship) — Simon Blackwell; Tony Roche; Armando Iannucci

    Miglior sceneggiatura per una miniserie o film tv:

    American Horror Story: Coven (Bitchcraft) — Ryan Murphy; Brad Falchuk

    Fargo (The Crocodile’s Dilemma) — Noah Hawley

    Luther — Neil Cross

    Sherlock: His Last Vow — Steven Moffat

    The Normal Heart — Larry Kramer

    Treme (…To Miss New Orleans) — David Simon; Eric Overmyer