Marco Bocci e Laura Chiatti sposi: matrimonio a Perugia tra curiosi e vip

da , il

    Marco Bocci e Laura Chiatti si sono sposati: il matrimonio è stato celebrato sabato 5 luglio a Perugia, in Umbria, regione di nascita degli sposi, tra amici d’infanzia (che hanno fatto da testimoni per sposa e sposo) e amici vip (Riccardo Scamarcio, Luca Argentero, Andrea Sartoretti – tra gli altri). Il matrimonio dell’anno è stato off limits per i più, tra ordinanze del Comune e un cordone di guardie del corpo che fermava curiosi e giornalisti a qualche (decina) di metri, per ‘rispettare’ la privacy delle nozze e l’esclusiva comprata da un noto settimanale di gossip italiano.

    Si è chiusa la giornata più lunga per gli abitanti di Perugia (costretti a fare giri chilometrici per la zona rossa istituita dal Comune che ha ceduto Borgo XX giugno in uso esclusivo agli sposi) e quella più bella, almeno per ora, per Marco Bocci e Laura Chiatti: i due attori si sono sposati nell’abbazia di San Pietro, a Perugia, dove sin dalla mattinata sono state allestite luci e un impianto di amplificazione.

    La Chiatti è arrivata in chiesa a bordo di una jeep bianca con i vetri oscurati, all’interno della quale c’era anche Riccardo Scamarcio; Bocci era invece arrivato una ventina di minuti prima della Chiatti, alla guida di una jeep nera: l’attore – visti i curiosi, un centinaio, tenuti a debita distanza dalla chiesa e dietro transenne – ha abbassato il finestrino salutando con la mano. Appena dopo l’arrivo dell’attrice il portone d’ingresso della basilica è stato chiuso. I genitori e parenti di lui sono invece arrivati su una Ferrari California nera decapottabile, pare l’auto con la quale gli sposi hanno lasciato la chiesa alla fine della cerimonia.

    Alla cerimonia – con la Chiatti che sarebbe ‘inciampata’ durante la promessa dello scambio voti – hanno preso parte molti ospiti, tra cui Carlo Verdone, Riccardo Scamarcio e Valeria Golino, Luca Argentero, Andrea Sartoretti e Francesco Montanari (questi ultimi il Bufalo e il Libano nella serie Romanzo Criminale, dove Bocci interpretava Scialoja), oltre a Raoul Bova, che nei giorni scorsi, stando ai rumors, avrebbe dovuto fare da testimone. ‘Avvistato’ anche il calciatore Alberto Aquilani assieme alla moglie, l’attrice Michela Quattrociocche.

    Ad unire gli sposi in matrimonio, padre Martino Siciliani, priore della basilica e direttore dell’osservatorio sismologico Bina: bocche cucite sulla cerimonia, anche se il sacerdote aveva parlato di una decorazione della chiesa “semplice per valorizzare le opere d’arte dell’abbazia“, con musica d’organo e una cantante, Cinzia Fender, ad accompagnare la liturgia.

    Proprio il monaco benedettino aveva parlato delle nozze Bocci – Chiatti come di “un matrimonio desiderato, voluto e vissuto. Dal punto di vista religioso – ha aggiunto – si sono preparati molto bene“. Dopo la cerimonia, il banchetto nuziale alla Cantina Carapace di Bevagna, la struttura realizzata da Arnaldo Pomodoro per la Tenuta di Castelbuono.

    Come già le nozze, il party è stato blindatissimo, ma chissà che la selfie mania non colpisca qualcuno degli invitati… Va detto però che a tutti è stato tolto il telefono: le uniche foto del matrimonio Bocci – Chiatti che vedremo, a parte quelle delle agenzie, saranno quelle dell’esclusiva di un noto settimanale di gossip, comprata a caro prezzo.