David di Donatello 2014, vincitori: 8 premi per La Grande Bellezza

da , il

    Premiazione David: la gaffe di Paolo Ruffini con Sophia Loren

    Si è svolta a Roma negli studi Rai di Nomentano 5 la cerimonia di premiazione dei David di Donatello 2014: i vincitori della maggior parte dei riconoscimenti sono stati La Grande Bellezza di Paolo Sorrentino, con 8 premi, e Il Capitale Umano di Paolo Virzì con 7, a cui però è andato il David più prestigioso, quello riservato al miglior film. Pierfrancesco Diliberto in arte Pif ha vinto invece il premio come miglior regista esordiente per il delizioso La Mafia Uccide Solo d’Estate.

    La scintillante serata dei David di Donatello 2014 è stata condotta da Anna Foglietta in dolce attesa e dal comico Paolo Ruffini che, a dire la verità, si è fatto notare soprattutto per le sue battute poco felici prontamente (e giustamente, aggiungeremmo noi) rispedite al mittente dai suoi interlocutori. Perché bisogna avere una certa dose di incoscenza per dare della ‘topa meravigliosa’ a una signora quasi ottantenne come Sophia Loren, che infatti gli ha risposto piccata ‘Lei parla un dialetto che non conosco‘. Poi ci sono stati anche il battibecco con Marco Bellocchio, a cui Ruffini ha ricordato il fatto di aver avuto una rassegna al Moma di New York, sentendosi rispondere ‘Il Moma mi ha scoperto 50 anni fa non ieri‘, e anche con Paolo Sorrentino, che alla domanda di Ruffini su quale fosse il compito di un distributore, lo ha fulminato dicendogli che semplicemente ‘mette i film nei cinema e la gente li va a vedere‘. Insomma, Paolo Ruffini non è sembrato preparatissimo ma… potete stare tranquilli: l’anno prossimo si sa già che la cerimonia dei David sarà condotta da Michele Placido, una garanzia.

    La leggiadra Sophia Loren era intervenuta per ritirare il David speciale consegnatole per la sua magnifica interpretazione nella pellicola del figlio Edoardo Ponti, La Voce Umana, tratta dal celebre testo di Jean Cocteau e presentata in anteprima a Cannes 2014. La cerimonia ha poi riservato un giusto tributo al regista Carlo Mazzacurati, scomparso qualche mese fa, a cui è stato riservato un premio speciale per il suo ultimo film La Sedia della Felicità, uno dei migliori prodotti italiani dell’ultima stagione cinematografica. Consegnato un David postumo anche al compositore Riz Ortolani.

    David di Donatello 2014: i vincitori

    Miglior film: IL CAPITALE UMANO di Paolo Virzì

    Migliore regista: Paolo SORRENTINO per il film La Grande Bellezza

    Migliore regista esordiente: Pierfrancesco DILIBERTO (PIF) per il film La Mafia Uccide Solo d’Estate

    Migliore sceneggiatura: Francesco BRUNI, Francesco PICCOLO e Paolo VIRZI’ per il film Il Capitale Umano

    Migliore produttore: Nicola GIULIANO, Francesca CIMA per INDIGO FILM per il film La Grande Bellezza

    Migliore attrice protagonista: Valeria BRUNI TEDESCHI per il film Il Capitale Umano

    Migliore attore protagonista: Toni SERVILLO per il film La Grande Bellezza

    Migliore attrice non protagonista: Valeria GOLINO per il film Il Capitale Umano

    Migliore attore non protagonista: Fabrizio GIFUNI per il film Il Capitale Umano

    Migliore direttore della fotografia: Luca BIGAZZI per il film La Grande Bellezza

    Migliore musicista: PIVIO e Aldo DE SCALZI per il film Song ‘e Napule

    Migliore canzone originale: A’ VERITA’, musica di F. LICCARDO, R.o CASTAGNOLA, testi di F. LICCARDO, S. TARTUFFO, A. GAROFALO, interpretata da Franco RICCIARDI per il film Song ‘e Napule

    Migliore scenografo: Stefania CELLA per il film La Grande Bellezza

    Migliore costumista: Daniela CIANCIO per il film La Grande Bellezza

    Migliore truccatore: Maurizio SILVI per il film La Grande Bellezza

    Migliore acconciatore: Aldo SIGNORETTI per il film La Grande Bellezza

    Migliore montatore: Cecilia ZANUSO per il film Il Capitale Umano

    Miglior fonico di presa diretta: Roberto MOZZARELLI per il film Il Capitale Umano

    Migliori effetti digitali: Rodolfo MIGLIARI e Luca DELLA GROTTA per CHROMATICA per il film La Grande Bellezza

    Miglior documentario lungometraggio: ‘Stop the Pounding Heart – Trilogia del Texas, atto III’ di Roberto Minervini

    Miglior cortometraggio: ’37°4 S’ di Adriano Valerio

    Miglior film straniero: GRAND BUDAPEST HOTEL di Wes Anderson

    Miglior film europeo: PHILOMENA di Stephen Frears

    David Giovani: LA MAFIA UCCIDE SOLO D’ESTATE di Pierfrancesco Diliberto

    Premi Speciali 2014: Marco Bellocchio, Carlo Mazzacurati, Andrea Occhipinti per Lucky Red, Sophia Loren, Riz Ortolani.