Persone famose che hanno fallito: chi l’avrebbe mai detto?

Persone famose che hanno fallito: chi l’avrebbe mai detto?
da in Cantanti, Cinema, Spettacoli, Vip
Ultimo aggiornamento:

    Anche le star inciampano. Lo sanno bene tutte quelle persone famose che hanno fallito almeno una volta nella propria vita, se non di più. Un sito americano che offre corsi universitari on line ha compilato una lista di scrittori, scienziati, attori e sportivi che hanno dovuto affrontare delle rovinose cadute, prima di iniziare la ripida salita verso il successo. Il tutto per offrire un valido incentivo agli studenti: se loro non si sono arresi e ce l’hanno fatta, potete riuscire anche voi!

    Oggi è considerato universalmente uno dei maggiori filosofi di tutti i tempi, ma di certo il suo nome rientra di diritto nell’elenco delle persone famose che hanno fallito. Stiamo palrando di Socrate. Perché, vi domanderete? I suoi contemporanei lo definivano un ‘corruttore di giovane menti’ e, nel caso ciò non bastasse, lo condannarono a morte.
    E’ andata un po’ meglio ad Albert Einstein e Charles Darwin, entrambi ritenuti dei fallimenti dalle rispettive famiglie. Il padre della teoria della relatività iniziò a parlare solo a quattro anni e cominciò a leggere non prima dei sette, portando genitori e insegnanti a credere che soffrisse di gravi ritardi mentali. Lo scienziato che formulò la teoria dell’evoluzione era invece considerato un vero e proprio fannullone in casa, un sognatore a occhi aperti.

    La storia ci tramanda gli esempi di Winston Churchill e Abraham Lincoln. Il primo fu bocciato a scuola e la sua carriera politica fu costellata da fallimenti a ripetizione, finché non fu eletto finalmente Primo Ministro all’età di 62 anni. Anche Lincoln ebbe vita difficile: andò in guerra col grado di capitano ma tornò soldato semplice, per non parlare delle varie attività commerciali fallite ed elezioni mancate che seguirono il suo ritorno in patria.
    Caso contemporaneo emblematico è quello di Oprah Winfrey, la regina indiscussa dei talk show americani. Ebbene, a 22 anni ottene un lavoro come reporter televisiva, ma fu licenziata perché giudicata ‘inadatta per la tv’.

    Alla sua prima audizione, Sidney Poitier si sentì dire dal direttore del casting la seguente frase: ‘Perché non la smetti di far perdere tempo alla gente e ti metti a fare il lavapiatti o qualcosa del genere?’.
    Sorte analoga toccò a Harrison Ford, che al suo primo ruolo da attore venne bocciato con un sonoro: ‘Non hai la stoffa per diventare una star’. A Marilyn Monroe consigliarono invece di fare la segretaria.

    Per questa categoria basteranno due esempi.

    Walt Disney venne licenziato per, citiamo testualmente, scarsa creatività. Steve Jobs riuscì invece nella mirabile impresa di farsi mettere alla porta dall’azienda che lui stesso aveva creato.

    Steven Spielberg fu respinto per ben tre volte dalla tanto sognata University of Southern California School of Theater, Film and Television. Alla fine si iscrisse in un altro college ma lo lasciò perché nel frattempo aveva già iniziato a lavorare come regista.
    Niente in confronto ai rifiuti che dovette affrontare Stephen King: lo scrittore vide respinta al mittente la propria opera prima (il famigerato romanzo ‘Carrie’) per 30 volte di seguito, prima di rinunciare e gettare tutto nel cassonetto. Fu sua moglie a recuperare il manoscritto e a convincerlo a non arrendersi.
    Prima di diventare la seconda donna più ricca d’Inghilterra, J.K. Rowling viveva grazie ai sussidi pubblici.

    I Beatles si videro sbattere la porta in faccia dalla prima casa discografica a cui si rivolsero, alla quale non piaceva il loro sound. Un manager licenziò invece Elvis Presley dopo il primo spettacolo, sentenziando: ‘Non sfonderai mai’.
    Beyoncè fu invece eliminata da un talent show a cui partecipò con due sue amiche, le stesse che avrebbero formato con lei il gruppo delle Destiny’s Child.

    Chiudiamo con Michael Jordan. Il più grande cestista di tutti i tempi venne scartato dalla squadra di basket del liceo. A loro giudizio, il ragazzo era troppo scarso.

    750

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CantantiCinemaSpettacoliVip Ultimo aggiornamento: Mercoledì 16/03/2016 09:55
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI