Under The Series, l’intervista ai due protagonisti Alice e Francesco

Under The Series, l’intervista ai due protagonisti Alice e Francesco
da in Cinema, Spettacoli, Interviste
Ultimo aggiornamento:
    Under The Series, l'intervista ai due protagonisti

    Dopo il successo del trailer ufficiale, in tanti aspettano le puntate vere e proprie della web serie Under, scritta e diretta da Ivan Silvestrini e ispirata al romanzo di Giulia Gubellini, edito da Rizzoli. Mancano solo venti giorni all’uscita del libro e al lancio della web serie ma Nanopress ha in esclusiva alcune anticipazioni al riguardo. Dopo l’intervista all’autrice, adesso è il turno dei due giovani attori protagonisti, Matteo Martari e Valentina Bellè, sullo schermo Francesco e Alice.

    Cosa ti piace del tuo personaggio?
    Valentina Bellè: «Alice è una ragazza che aiuta gli altri. Lei in realtà è nel bunker per un motivo che non regge molto, non ci dovrebbe proprio stare. Nonostante si ritrovi circondata da personaggi che non si avvicinano per niente alla sua persona, si sente lo stesso spinta ad aiutarli»

    Quale aspetto vuoi sottolineare di più del suo carattere?
    «La sfida che mi sono data con Alice è quella di non far cadere il personaggio nel cliché della brava ragazzina, un po’ impaurita, carina, che mi annoia parecchio: voglio riuscire a darle comunque quel tocco in più di forza e coraggio che lei comunque ha e che dimostrerà negli episodi della serie»

    Fai più il tifo per Francesco o per Andrea?
    «Io non faccio il tifo per qualcuno, io mi sono legata più a Francesco piuttosto che ad Andrea perché mi ha dato una prova speciale in un momento molto particolare, dandomi la sensazione di essere protetta, di essere salvata, e questo ti lega inevitabilmente ad un personaggio maschile. Anche Andrea lo fa, ma lui rimane comunque il personaggio più intellettuale.

    Al mio fianco vedo più una persona come Francesco ma comunque Andrea lo salverei»

    Sei stato cuoco, modello e ora attore: come ti sei innamorato di questo lavoro?
    Matteo Martari: «È iniziato tutto con l’accademia di teatro a Milano, prima ero ignorante in materia, anzi tutt’ora sono ignorante in materia (ride, ndr). Da lì ne sono diventato dipendente e poi mi sono trasferito a Roma perché penso che sia l’ambiente giusto»

    Cosa ti aspetti da questa serie Under?
    «Mi aspetto sicuramente un grande riscontro da parte del pubblico perché credo che ci sia davvero un grosso impegno dietro a questo lavoro e si vedrà sicuramente nel risultato»

    Cosa c’è di tuo in questo personaggio?
    «Il background di Francesco assomiglia non poco al mio, nel senso che è un ragazzo che si è sempre fatto molto gli affari suoi, che è rimasto in solitaria. Gli aspetti profondi di Francesco li trovo molto miei»

    Come vedi il rapporto tra i due personaggi maschili, Francesco e Andrea?
    «Di base tra uomini c’è sempre un conflitto quindi se c’è è molto umano, non forzato, ed entrambi i personaggi sono abbastanza maturi per passarci sopra, nonostante le incomprensioni iniziali».

    512

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CinemaSpettacoliInterviste
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI