Music Awards 2014: vincitori, video e foto dei premi musicali italiani

da , il

    Sono andati in scena ieri sera dal Centrale del Foro Italico in Roma i Music Awards 2014, l’evento musicale che dal 2007 premia gli artisti italiani che hanno venduto più dischi nell’anno precedente. Condotti dalla collaudata coppia Carlo Conti – Vanessa Incontrada, i Music Awards 2014 non hanno deluso le attese proponendo una lunga scaletta con il meglio della musica di casa nostra, in una serata che in certi momenti ha ricordato l’atmosfera del vecchio Festivalbar (playback compreso).

    Sul palco si sono alternati vecchi draghi come Ligabue, Pino Daniele, Luca Carboni, Gigi D’Alessio, Biagio Antonacci, Laura Pausini, Max Pezzali e addirittura il Maestro Ennio Morricone, e giovanissimi come i Dear Jack, la band laziale giunta seconda ad Amici 13, Greta Manuzi, Moreno e Rocco Hunt, vincitore di Sanremo Giovani, quasi a voler soddisfare i diversi gusti musicali di tutti coloro che sono accorsi sugli spalti del Foro Italico o che si sono sintonizzati su Raiuno per la diretta della spettacolo. Non sono mancati gli ospiti internazionali: Lorde, con il tormentone Royals, e George Ezra.

    L’anteprima dei Music Awards 2014 è stata aperta da Laura Pausini, che ha ricevuto il Premio Speciale CONI per il programma Stasera Laura, e dal duetto tra Emma e i Modà sulle note del brano Arriverà, con cui arrivarono secondi al Festival di Sanremo 2012.

    Dopo Emma-Modà un altro duetto d’eccezione: quello tra Francesco Renga ed Elisa con Vivendo Adesso, splendida hit sanremese dell’artista bresciano. Poi è salito sul palco Pino Daniele che ha cantato la storica A Me Me Piace O’ Blues per celebrare la ristampa dell’album Nero a Metà.

    Finalmente alle 21:16 via alla serata vera e propria, ancora con Laura Pausini per la versione salsa di Non C’è/Se Fue. Poi Biagio Antonacci con Ti Penso Raramente, i Modà con il brano Gioia, disco di platino per album Gioia… Non È Mai Abbastanza, e Alessandra Amoroso con un medley dei suoi successi Non Devi Perdermi e Bellezza, Incanto e Nostalgia.

    Alle 21:43 in punto sul palco dei Music Awards 2014 è salito il pluri-premiato Luciano Ligabue per cantare Tu Sei Lei. Il rocker di Correggio ha collezionato ieri sera cinque dischi di platino per l’album Mondovisione, un disco di platino per singolo Il Sale Della Terra, il premio speciale Top of The Music come album più venduto del 2013 e il premio speciale EarOne ‘Artista più suonato dalle radio’. E scusate se è poco!

    Dopo il Liga, è stata la volta di Emma con La Mia Città, della neozelandese Lorde con Royals, di Marco Mengoni con La Valle dei Re e, nuovamente, di Laura Pausini (ormai di casa su Raiuno) con Se Non Te. La cantante di Solarolo è stata raggiunta sul palco dal leggendario Ennio Morricone che ha ricevuto un premio per la versione orchestrale del brano La Solitudine inserito nella raccolta 20 The Greatest Hits.

    Poi Emis Killa, che ha cantato live Maracanà, canzone dei Mondiali 2014 di Sky Sport (saranno stati contenti i dirigenti Rai per lo spot regalato alla concorrenza…), Gigi D’Alessio con Ora, Elisa con Pagina Bianca, ancora Ligabue con Il Muro del Suono, e il rapper Fedez in duetto con Francesca Michielin per interpretare il successo Cigno Nero. E dulcis in fundo, direttamente da Amici 13 i Dear Jack, già idoli delle ragazzine, con Domani è Un Altro Film.

    E poi ancora Mario Biondi con Shine On, il giovane Moreno con Prova Microfono, e la rivelazione britannica George Ezra con Budapest, disco di platino in Italia. Quindi è tornato sul palco Biagio Antonacci per cantare il suo nuovo singolo Dolore e Forza.

    Quasi a mezzanotte, esattamente come accade al Festival di Sanremo (così Carlo Conti comincia ad abituarsi), è stato dato il via al contest per i giovani Next Generation 2.0 che ha visto esibirsi Alessandro Casillo, I Moderni e Greta Manuzi. Alla fine ha vinto Greta.

    I Music Awards 2014 sono infine terminati con le performance di Max Pezzali sulle note di L’Universo Tranne Noi e Sei Fantastica feat. Emis Killa, Arisa (sorprendentemente biondo platino) con Controvento, i Club Dogo con il nuovo singolo Weekend, Luca Carboni con C’è Sempre Una Canzone e buon’ultimo il rapper Rocco Hunt.

    Alle 0:36 Carlo Conti e Vanessa Incontrada hanno chiuso la diretta su Raiuno.

    Music Awards 2014: vincitori

    Alessandra Amoroso: platino per l’album Amore Puro

    Arisa: platino per il singolo Controvento

    Biagio Antonacci: oro per l’album L’Amore Comporta

    Dear Jack: oro per l’album Domani È Un Altro Film

    Elisa: platino per l’album L’Anima Vola e per il singolo omonimo

    Emis Killa: platino per l’album Mercurio

    Emma: tre platino per l’album Schiena

    Ennio Morricone: premio speciale per l’arrangiamento di La Solitudine (Laura Pausini), targa FIMI, AFI e PMI

    Fedez: due platino per l’album Mr. Brainwash

    Francesco Renga: premio speciale per il disco più venduto di Sanremo 2014 – categoria BIG

    Gigi D’Alessio: oro per l’album Ora

    Greta Manuzi: premio Next Generation 2.0

    Guè Pequeno: platino per l’album Bravo Ragazzo

    Jake La Furia: oro per l’album Musica Commerciale

    Laura Pausini: due platino per l’album 20 The Greatest Hits, premio speciale CONI per il programma Stasera Laura

    Ligabue: cinque platino per l’album Mondovisione, platino per il singolo Il Sale Della Terra, premio speciale Top of The Music come album più venduto del 2013 e premio speciale EarOne ‘Artista più suonato dalle radio’

    Luca Carboni: oro per l’album Fisico & Politico

    Marco Mengoni: due platino per l’album #Prontoacorrere-ilviaggio

    Mario Biondi: platino per l’album Mario Christmas

    Max Pezzali: due platino per l’album Max 20, platino per il singolo L’Universo Tranne Noi

    Modà: quattro platino per l’album Gioia… Non È Mai Abbastanza

    Moreno: due platino per l’album Stecca e un platino per il singolo Che Confusione

    Pino Daniele: premio speciale per la riedizione dell’album Nero a Metà

    Rocco Hunt: oro per l’album ‘A Verità.