NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Crozza a Ballarò: ‘Non serve più creare un partito di centro per auto-eliminarsi’

Crozza a Ballarò: ‘Non serve più creare un partito di centro per auto-eliminarsi’
da in Ballarò, Maurizio Crozza, Maurizio Crozza-Ballarò, Rai 3, Spettacoli, Talk Show
Ultimo aggiornamento:

    Tante interazioni con gli ospiti nella copertina di Crozza a Ballarò del 3 giugno 2014. Le celebrazioni per la festa della Repubblica offrono al comico lo spunto per bersagliare nuovamente il premier Renzi, mentre la satira sul Movimento 5 Stelle ha ad oggetto i nuovi, discutibili, propositi di alleanza del suo leader.

    Le prime battute di Crozza sono dedicate a Corrado Passera, leader del movimento Italia Unica, comodamente accomodato in studio. Il comico ha un messaggio per lui:

    ‘Io questa sera vorrei essere utile a Passera. Ascolti, ho un’invenzione perfetta per lei: Google ha appena inventato uno strumento che consente di cancellarsi da internet definitivamente. Pertanto adesso non serve fondare un nuovo partito di centro per sparire dalla circolazione.’

    Crozza accenna amaramente a una della questioni più di attualità in questo momento, ovvero la trattativa per la cessione di Alitalia. Il monologo si sposta però ben presto su uno dei bersagli preferiti del comico, Matteo Renzi. Quest’ultimo ha deciso di combattere la crisi sottoponendo anche la Rai a un regime di spending review, facendo tremare tutti nell’azienda di viale Mazzini. Sarà per questo che le telecamere delle prime reti hanno indugiato particolarmente sulla presenza del premier alla parata del 2 giugno, nel vago tentativo di ingraziarselo?

    Dopo la batosta alle urne per Forza Italia e il Movimento 5 Stelle, è il caos.

    I figli si sono ribellati ai padri, mentre Beppe Grillo continua a parlare di brogli elettorali. Anche il comico ha i suoi dubbi:

    ‘Dopo tutta la campagna elettorale, dopo tutte le manifestazioni, vi pare che Monti ha solo lo 0.7%?’

    Spostandosi all’altro estremo politico, Crozza affronta la questione dell’ipotetica alleanza tra Grillo e il leader dell’Ukip, Nigel Farage. Le due compagini non potrebbero essere più distanti, ‘l’unica cosa che hanno in comune i loro programmi è che si leggono entrambi da sinistra verso destra’. Sorge quasi un dubbio…

    ‘E se Grillo fosse pagato dal PD per annientare i 5 Stelle?’

    La presenza in studio di Matteo Salvini è invece pretesto per citare un altro accostamento politico surreale, quello tra la Lega e il Front National di Marine Le Pen. Il padre della politica francese ha detto qualche tempo fa che ‘L’ebola può risolvere il problema dell’immigrazione in tre mesi’. Almeno il Ku Klux Klan prima di sparare certe cose si metteva il cappuccio in testa.

    461

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BallaròMaurizio CrozzaMaurizio Crozza-BallaròRai 3SpettacoliTalk Show
    PIÙ POPOLARI