Le Meraviglie: red carpet dell’unico film italiano in concorso a Cannes 2014

Le Meraviglie: red carpet dell’unico film italiano in concorso a Cannes 2014
da in Cinema, Festival di Cannes, Red carpet, Spettacoli
Ultimo aggiornamento:
    Monica Bellucci illumina la Croisette

    Domenica 18 maggio 2014 a Cannes è stato il grande giorno del red carpet di Le Meraviglie, unico film italiano in concorso nella Selezione Ufficiale (la settimana prossima sarà invece la volta di Incompresa di Asia Argento nella sezione Un Certain Regard). Sul tappeto rosso della Croisette hanno sfilato la regista del film, la tedesca ma ormai italiana d’adozione Alice Rohrwacher, insieme alla più nota sorella Alba, protagonista principale di Le Meraviglie, all’attore belga Sam Louwyck, alle quattro bambine che recitano nella pellicola e, soprattutto, alla star internazionale Monica Bellucci, anche lei nel cast.

    Le Meraviglie, in uscita nei cinema italiani giovedì 22 maggio 2014, racconta l’estate di quattro sorelle capeggiate da Gelsomina, la primogenita, erede del piccolo e strano regno che suo padre apicoltore ha costruito per proteggere la sua famiglia dal mondo ‘che sta per finire’. È un’estate straordinaria, in cui le regole che tengono insieme la famiglia si allentano: da una parte l’arrivo nella loro casa di Martin, un ragazzo tedesco in rieducazione dopo il riformatorio, dall’altro l’incursione nel territorio di un concorso televisivo a premi, Il Paese delle Meraviglie, condotto dalla fata bianca Milly Catena.

    Il bizzarro personaggio di Milly Catena è interpretato proprio dalla Bellucci, che ha così spiegato alla stampa il suo ruolo nel film: ‘Il mio personaggio è una ciliegia sulla torta ma una gran bella ciliegia. Sono molto contenta di aver fatto il film di Alice: la sua sincerità, la sua franchezza è qualcosa cui non si può rinunciare‘.
    Monica Bellucci appare solo in un paio di sequenze di Le Meraviglie, ma per lei questo non ha costituito alcun problema: ‘I ruoli non si giudicano certo dal minutaggio ma dall’intensità che hanno rispetto al film e dalla possibilità di comunicare qualcosa allo spettatore.

    Quando ho incontrato Alice, parlandomi del film e del personaggio lei mi ha comunicato molto. Sono convinta che gli attori non facciano mai i film che fanno per caso, ho accettato questo ruolo perché in quel momento della mia vita mi era necessario‘.

    Anche Alice Rohrwacher si è dichiarata molto soddisfatta della collaborazione con la grande diva italiana: ‘Quando è arrivata sul set tutti, dal più anziano ai bambini, sapevano chi fosse e questo ha aiutato molto nel girare le sue scene‘.

    420

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CinemaFestival di CannesRed carpetSpettacoli
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI