Laura Pausini: le canzoni più belle per festeggiare i suoi 40 anni

Laura Pausini: le canzoni più belle per festeggiare i suoi 40 anni
da in Cantanti italiani, Laura Pausini, Musica, Musica Italiana, Spettacoli
Ultimo aggiornamento:

    16 maggio 2014: compie 40 anni Laura Pausini, la cantante italiana più conosciuta all’estero. Le sue canzoni sono famose in quasi tutto il mondo e i riconoscimenti che le sono meritatamente piovuti addosso ormai non si contano più: Laura Pausini è stata la prima donna italiana a vincere un Grammy Award e un Latin Grammy, prima donna in assoluto a esibirsi allo stadio San Siro di Milano (davanti a 70.000 spettatori), prima cantante non spagnola a vendere un milione di copie in Spagna… e potremmo continuare ancora a lungo!

    Dopo l’anno sabbatico per la maternità, nel 2013 l’abbiamo vista rientrare trionfalmente sulla scena con una raccolta celebrativa dei suoi 20 anni di carriera (ancora in classifica a sei mesi dalla sua pubblicazione) e un lungo tour mondiale che è ben lungi dall’essere terminato. E la settimana prossima, precisamente martedì 20, Laura Pausini sarà in prima serata sulla Rai per un concerto evento dal Teatro Antico di Taormina con grandissimi ospiti italiani e stranieri.

    20 anni di carriera e 40 anni di età: insomma, ci sembra il momento giusto per rispolverare le migliori canzoni della sua ricchissima discografia. Ne abbiamo scelte 10, ovviamente senza la pretesa di accontentare i gusti di tutti, in quanto frutto di scelte soggettive!

    Non potevamo che cominciare con La Solitudine, la canzone con cui Laura Pausini ha vinto la sezione nuove proposte del Festival di Sanremo 1993 e suo primo singolo in assoluto. Il brano fu poi tradotto in spagnolo e in inglese. ‘Marco se ne è andato e non ritorna più…‘.

    Nel 1994 Laura Pausini torna a Sanremo con Strani Amori e si classifica al terzo posto della categoria Campioni. Il brano, che racconta di un amore tormentato, è il primo singolo dell’album Laura. ‘Strani amori che fanno crescere, e sorridere tra le lacrime…‘.

    Dall’album Le Cose Che Vivi del 1996 viene estratta questa bellissima canzone dal titolo Incancellabile, dedicata al fidanzato dell’epoca di Laura Pausini, Alfredo Cerruti Jr. Che, ahilui, in seguito è stato invece… cancellato! ‘Così profondamente mio, non ho mai avuto niente io, tu non lasciarmi mai… tu non lasciarmi…‘.

    Un’altra fra le canzoni più belle e allo stesso tempo più celebri di Laura Pausini: Un’emergenza d’amore del 1998, primo estratto dall’album La Mia Risposta. Nel video riconoscerete senz’altro il compianto Marco Pantani, all’epoca ai vertici assoluti del ciclismo internazionale. ‘É un’emergenza d’amore, questo volerti per me…‘.

    Il mio sbaglio più grande è il secondo singolo estratto dall’album Tra te e il mare del 2000 e ai tempi è stato, manco a dirlo, un altro grande successo radiofonico.

    Nel video si intravede anche Silvia Pausini, sorella di Laura. ‘Il mio sbaglio più grande, ma che rifarei…‘.

    Singolo inedito della raccolta The Best of Laura Pausini – E ritorno da te, uscita nel 2001. E’ una bella canzone famosa soprattutto per il video, girato a Los Angeles da Gabriele Muccino e che vede tra i protagonisti il fratello del regista, Silvio Muccino. ‘Tu dimmi solo se c´è ancora per me un’altra occasione, un’altra emozione…‘.

    Nel 2004 Laura Pausini domina le classifiche musicali e l’airplay radiofonico con Resta in ascolto, primo singolo estratto dall’album ononimo. Il video viene girato a Los Angeles. Grazie alla versione spagnola dell’album, Escucha, Laura trionfa ai Grammy Awards 2006. ‘Resta in ascolto che c’è un messaggio per te e dimmi se ci sei, perché ti conosco e il mio posto non è con te…‘.

    Altro singolone di Laura Pausini, datato 2005, scritto per lei dallo staff di Vasco Rossi: musica composta da Gaetano Curreri e Saverio Grandi, testo scritto dallo stesso Vasco. Anche Benedetta Passione fa parte dell’album Resta in ascolto. ‘E se fosse un’illusione tutta questa benedetta passione che per un istante, mi ha portato via…‘.

    Nel 2006, per l’album di cover Io Canto, Laura Pausini realizza un duetto che fa epoca, insieme a un’altra celebre popstar italiana, Tiziano Ferro: Non me lo so spiegare. Il brano è una celebre hit di Tiziano, ma in questa versione Laura dà senz’altro un tocco in più! ‘Scusa, sai, non ti vorrei mai disturbare, ma vuoi dirmi come questo può finire?…‘.

    Siamo arrivati nel 2008: Invece No, dall’album Primavera in anticipo, è un’altra di quelle canzoni che hanno contribuito in maniera decisiva a rendere strepitosa la discografia di Laura Pausini. Il brano è dedicato alla nonna di Laura, scomparsa poco tempo prima. ‘Invece no, non c’è più tempo per spiegare, per chiedere se ti avevo dato amore…‘.

    946

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cantanti italianiLaura PausiniMusicaMusica ItalianaSpettacoli
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI