Miss Italia 2014, le selezioni aperte anche alle trentenni

da , il

    Giulia Arena è Miss Italia 2013

    Se avete passato i diciotto anni da un pezzo e anche i ventisei sono nello specchietto retrovisore, ma il vostro sogno è diventare Miss Italia, niente paura: le selezioni per l’edizione 2014 saranno aperte anche a coloro che compiranno i 30 anni entro il 31 dicembre 2014. Il concorso, arrivato alla settantacinquesima edizione e dopo il trasloco su La7, cambia di nuovo le regole dopo l’ammissione alle selezioni delle ragazze residenti in Italia e nate da genitori stranieri; rimane invece immutata l’età minima, 18 anni da compiersi entro il 25 agosto.

    Rivoluzione in arrivo per Miss Italia, che apre anche alle concorrenti di età compresa tra i 27 e i 30 anni, che sono i nuovi venti, nella percezione “popolare”; come spiega Patrizia MiriglianiAumentare l’età a una soglia che sembrava impossibile fino a poco tempo fa lo ritengo un atto dovuto, considerando il cambiamento fisiologico e statistico dell’età femminile. È una nuova apertura e una gratificazione, come un ‘30 e lode’ alla bellezza consapevole. Giuria e telespettatori potranno valutare questo confronto tra diciottenni e trentenni soprattutto nelle finali tv su La7, il prossimo 14 settembre a Jesolo”.

    Le potenziali nuove concorrenti per Miss Italia 2014 sono oltre trecentomila italiane, e a prescindere da chi vincerà il prossimo settembre, Miss Italia una rivoluzione l’ha già fatta: tra i concorsi più importanti accreditati e riconosciuti a livello internazionale, non ce n’è uno che sia aperto alle trentenni. Per la cronaca, la Miss Italia più vecchia di sempre risale al 1988: in quell’edizione Nadia Bengala fu eletta a 26 anni, sopravanzando Tania Zamparo che nel 2000 vinse a 25 anni; tra le più giovani Miss, Anna Kanakis, eletta nel 1977, e Susanna Huckstep (Miss Italia nel 1984), mentre l’ultima minorenne iscritta al concorso fu Daniela Ferolla, appena diciassettenne quando vinse il titolo nel 2001.