Canzoni antifasciste moderne e popolari: le migliori per il 25 Aprile

Canzoni antifasciste moderne e popolari: le migliori per il 25 Aprile
da in Spettacoli
Ultimo aggiornamento:

    Il 25 aprile è il giorno in cui dal 1945 si celebra la Liberazione dalla tirannia nazi-fascista: per l’occasione in tanti rispolverano le migliori canzoni antifasciste, moderne o popolari, per ricordare una giornata storica che probabilmente potrebbe aver perso (gran) parte del suo significato originario, ma che ha comunque ancora il merito di ricongiungere sotto il Tricolore tutti coloro che si riconoscono nei valori di libertà e democrazia tramandati dalla Resistenza.
    Di canzoni antifasciste ne sono state scritte diverse, sia ai tempi in cui il fascismo era un nemico concreto che in epoche più recenti, quando molti artisti hanno nuovamente sentito il bisogno di mettere in musica il loro netto rifiuto nei confronti di un’ideologia ormai superata ma sempre pericolosa. Vediamo allora quali sono in questa rapida carrellata.

    Bella Ciao è l’inno antifascista italiano per antonomasia, nato nell’Appennino Emiliano prima della Liberazione e diventato popolarissimo dopo la Resistenza perché fu idealmente associato al Movimento Partigiano Italiano.

    Celebre canzone dei 99 Posse contenuta nell’album Curre Curre Guaglió del 1993, che nel corso del tempo ha provocato anche diversi problemi alla band partenopea culminati con l’aggressione subita lo scorso anno prima di un concerto. E’ indubbiamente il manifesto antifascista della musica moderna.

    Questo noto brano di Fausto Amodei è una feroce presa in giro del Movimento Sociale Italiano. Originariamente faceva parte dell’omonimo album di Amodei pubblicato nel 1972, poi venne interpretato anche dal Canzoniere delle Lame nel loro disco Canzoni Antifasciste e Antimperialiste.

    Dall’album Planeta Eskoria del 2000, gli Ska-P, gruppo musicale ska-punk spagnolo formatosi negli anni Novanta a Madrid, denunciano senza peli sulla lingua la violenza fascista.

    Questo brano ricorda un famoso episodio accaduto il 21 giugno 1973 quando l’allora segretario del MSI Giorgio Almirante, con la moglie Assunta, il figlio e un collaboratore, si fermò per una sosta alla stazione di servizio Cantagallo nei pressi di Bologna, ma sia i benzinai del distributore che i ristoratori dell’autogrill, evidentemente di tutt’altra fede politica, si rifiutarono di servirlo.

    Le Tre Bandiere è una vecchia canzone popolare socialista, interpretata nel corso degli anni da diversi gruppi, in cui viene spiegato perché tra le tre bandiere nera, bianca e rossa sia meglio scegliere proprio quest’ultima.

    I Gang, ovvero il gruppo folk rock militante italiano dei fratelli Sandro e Marino Severini, cantano la canzone tradizonale antifascita Quei Briganti Neri, tratta dall’album La Rossa Primavera del 2011 dedicato alla Resistenza.

    I Dead Kennedys sono stati una band anarcho punk proveniente da San Francisco e Nazi Punks Fuck Off dall’EP In God We Trust, Inc. del 1981 è senza dubbio uno dei loro pezzi più incisivi.

    594

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Spettacoli
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI