Attrici di Hollywood rivelano le molestie ricevute durante i provini

Attrici di Hollywood rivelano le molestie ricevute durante i provini
da in Attrici, Hollywood, Spettacoli
Ultimo aggiornamento:

    Il magazine The Daily Beast ha pubblicato un interessante reportage nel quale famosissime attrici di Hollywood hanno rivelato le pesanti molestie ricevute durante i primi provini delle loro carriere, proprio nei giorni in cui la mecca del cinema è stata travolta dal caso di Bryan Singer, il regista della saga di X-Men accusato di abusi sessuali nei confronti di un minore. Quest’ultima vicenda, in realtà ancora tutta da dimostrare, ha comunque riportato l’attenzione sulle presunte molestie che da sempre accompagnerebbero i casting di aspiranti attori e attrici, spesso giovanissimi, che si avvicinano a Hollywood con la speranza di sfondare nel grande cinema. Sogni che talvolta si trasformano in veri e propri incubi, almeno a leggere le incredibili e squallide storie che hanno raccontato star come Thandie Newton, Gwyneth Paltrow, Susan Sarandon, Charlize Theron, Helen Mirren e tante altre. Il problema è che loro, a quanto dicono, hanno avuto il coraggio di ribellarsi. Altre invece continuano a subire passivamente, un po’ per paura e un po’ per convenienza, alimentando all’infinito queste ignobili consuetudini.

    La prima a parlare è stata Thandie Newton, attrice di nota per E.R., Crash e La Ricerca della Felicità, che ha raccontato alla CNN il suo particolarissimo provino, quando era ancora adolescente: ‘Il regista mi chiese di sedermi a gambe aperte, con un ginocchio poggiato sul bracciolo della poltrona, così che la videocamera potesse inquadrare bene sotto la gonna. Poi ordinò anche di toccarmi. Successivamente ho saputo che il filmino circolò in alcuni festini privati di Hollywood‘.
    Piuttosto ‘originale’ anche il provino di Charlize Theron: ‘A 19 anni, dopo essermi trasferita dal Sudafrica, fui presentata a un produttore che mi fissò un provino di sabato sera e… a casa sua. Pensai che a Los Angeles fosse normale, ma quando vidi che mi accolse in pigiama capì benissimo le sue reali intenzioni e me ne andai‘.

    Anche Susan Sarandon se la vide brutta all’inizio della carriera: ‘Entrai nella stanza per il provino e un ragazzo mi scaraventò letteralmente sulla scrivania. Erano i miei primi giorni a New York e fu disgustoso‘. La bionda Gwyneth Paltrow ha rivelato invece che al suo primo casting le venne chiesto di continuare il provino in… camera da letto.

    Me ne andai ovviamente‘, ha raccontato piuttosto sconsolata, ‘ma rimasi scioccata quando appresi che tante altre ragazze avevano accettato le avances di quel tizio per timore che le rovinasse‘.

    Jenny McCarthy non si fece scrupolo di fare nomi e cognomi, raccontando in in’intervista del 1988 di essere stata molestata da Steven Seagal durante un’audizione per il film Trappola in alto mare 2: ‘Mi disse di togliermi i vestiti perché erano previste scene di nudo e lui doveva vedermi, ma io gli risposi che nel copione non c’era traccia di scene di quel genere. Di fronte alle sue insistenze me ne andai‘.
    Helen Mirren, invece, nel 2007 accusò il regista Michael Winner per presunte molestie da lui subite nel lontano 1964, quando la fece spogliare e poi le chiese di girarsi per ammirare il suo lato B.

    L’inchiesta di The Daily Beast ha ricordato anche due attrici del passato, Judy Garland e Marilyn Monroe, le cui biografie hanno rivelato i pesanti abusi subiti quando erano molto giovani. La diva diventata celebre con Il Mago di Oz sarebbe stata importunata per ben quattro anni addirittura dal boss della Metro Goldwyn Mayer, il miliardario Louis B. Mayer. La leggendaria Marilyn amava invece descrivere Hollywood come un ‘bordello sovraffollato’. Come darle torto?

    643

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttriciHollywoodSpettacoli
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI