Rocco Hunt e i 99 Posse in testa alla classifica: è il trionfo del rap campano

Rocco Hunt e i 99 Posse in testa alla classifica: è il trionfo del rap campano
da in Musica Italiana, Musica Rap, Spettacoli, Classifica Album, Rocco Hunt
Ultimo aggiornamento:

    La celebre popstar Shakira? La rediviva Giusy Ferreri? Macché, in testa alla classifica degli album della settimana ci sono Rocco Hunt e i 99 Posse, ovvero due generazioni a confronto della vivacissima scena rap campana che in oltre vent’anni ha saputo regalare artisti e band di grande talento.
    Primo posto per ‘A Verità, il nuovo album del diciannovenne rapper salernitano che all’ultimo Festival di Sanremo 2014 ha sorpreso tutti vincendo nella categoria Nuove Proposte con Nu Juorno Buono, un brano che è anche un messaggio di speranza verso tutti i giovani disillusi che vivono nella Terra dei Fuochi. Secondo posto, invece, per Curre Curre Guagliò 2.0 – Non un passo indietro di ‘O Zulù e compagni, riedizione con inediti e remix del leggendario album del ’93. Agli altri le briciole: solo terzo il nuovo album di Shakira, nonostante la spinta della trasmettitissima hit Can’t Remember to Forget You, e quarto L’Attesa, il disco del ritorno di Giusy Ferreri. Le regine del pop si sono dovute inchinare al travolgente incedere del rap Made in Campania che nell’occasione non ha lasciato feriti né fatto prigionieri.

    ‘A Verità di Rocco Hunt è uscito lo scorso 25 marzo forte dei featuring di Eros Ramazzotti, Tiromancino, Ensi, Noyz Narcos e Nazo. In questi primi mesi del 2014 è l’album italiano che ha venduto di più nella prima settimana di pubblicazione, mentre in assoluto è risultato secondo soltanto ad High Hopes del boss Bruce Springsteen.
    Felice per sè come per i 99 Posse, Rocco ha commentato la grande notizia semplicemente con un ‘Ce magnamm!‘, che è anche il titolo del suo duetto con Clementino (altro grande prodotto del rap campano).

    Ovviamente soddisfatti anche i 99 Posse, sia per il secondo posto (mai così in alto in classifica nella loro pur lunga carriera), ma ancor di più ‘per il riconoscimento di una scommessa musicale e di un’area politica‘, come ha spiegato il carismatico Luca Persico in arte ‘O Zulù. In Curre Curre Guagliò 2.0 – Non un passo indietro sono stati riletti gli inni di un disco storico, voce dei centri sociali e del movimento antagonista.

    Nella nuova versione ci sono collaborazioni con Alborosie, Mama Marjas, Caparezza, J-Ax, Clementino, Pau dei Negrita, Punkreas, Samuel dei Subsonica, Banda Bassotti, Francesco Di Bella dei 24 Grana, Ensi, Signor K e Bonnot, Valerio Jovine, Enzo Avitabile e i Bottari, Roy Paci e altri ancora

    435

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Musica ItalianaMusica RapSpettacoliClassifica AlbumRocco Hunt
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI