Raoul Bova e Marco Bocci: bacio gay per il loro film suscita curiosità

da , il

    Raoul Bova e Marco Bocci: bacio gay per il loro film suscita curiosità

    Cosa succede se due sex symbol come Raoul Bova e Marco Bocci si baciano appassionatamente? Inevitabile che la curiosità dell’opinione pubblica si scateni in poche ore. Ma tutte le fan dei due attori possono dormire sonni tranquilli: Bova e Bocci non hanno voltato le spalle alla beltà femminile, ma sono semplicemente protagonisti di un film in cui è prevista la scena di un bacio gay. Raoul continua infatti serenamente la sua storia d’amore con Rocio Morales, e Bocci, secondo le ultime indiscrezioni di gossip, è pronto a convolare a nozze con Laura Chiatti.

    La foto del bacio pubblicata da Chi ha suscitato immediata curiosità da parte dei lettori: possibile che i due attori, due degli uomini più desiderati dalla popolazione femminile italiana, avessero deciso di ‘passare dall’altra parte’? Certo non sarebbe stato il primo coming out clamoroso, ma le probabilità in questo caso sembravano minime vista la fama di latin lover per entrambi, benché le voci di un Raoul Bova gay si erano avvicendate nel momento più delicato della sua separazione separazione dalla moglie Chiara Giordano. L’attore in quel caso fu costretto a smentire le insinuazione in un’intervista: ‘Lo dico apertamente, mi piacciono le donne. Se fossi omosessuale, credo che non avrei nessun problema a riconoscerlo. O forse non lo direi: perché questo obbligo di dichiararsi, di giustificarsi? Nessuno va in giro a dire: piacere, sono etero. Più di metà dei miei amici sono gay. Persone con cui sono cresciuto e andato a scuola, con cui lavoro. È per loro, soprattutto, che mi fa ribrezzo questo modo razzista e retrogrado di usare l’etichetta di omosessuale come una macchia inconfessabile, come una peste‘.

    Il mistero in questo caso è presto svelato: si tratta di una scena del nuovo film di Riccardo Milani Scusate se esisto, in uscita il prossimo anno, che vede nel cast tra gli altri anche la moglie del regista Paola Cortellesi. Fisici scolpiti, carezze e poi il bacio tra i due bellocci: sembra davvero un amore intenso, ma subito l’ambientazione del set rivela l’inganno della finzione scenica, mostrandosi con tutto il suo armamentario tipico fatto di fili che spuntano e il microfono in alto per registrare il sonoro in presa diretta.Certo si tratta solo di un film, ma chissà che questo bacio appassionato non abbia fatto sognare un pubblico trasversale, in attesa di vedere quello che riserverà agli spettatori la storia prossimamente sul grande schermo.